Sì, a Udine sono transitati mezzi militari italiani diretti in Ucraina - Facta
TOP

Sì, a Udine sono transitati mezzi militari italiani diretti in Ucraina

Il 17 aprile 2023 la redazione di Facta.news ha ricevuto via WhatsApp una segnalazione che chiedeva di verificare una notizia pubblicata il 15 aprile dal Corriere della Sera sul transito di un treno carico di obici semoventi attraverso la stazione di Udine.

Secondo quanto si legge nell’articolo del Corriere della Sera, nella mattina di venerdì 14 aprile è transitato al binario 1 della stazione di Udine, di fronte a centinaia di persone, un treno che trasportava una ventina di “carri armati” (come sono stati impropriamente definiti quelli che in realtà sono appunto obici semoventi) diretti in Ucraina.

Il convoglio, che transitava a velocità ridotta, è stato filmato da diverse persone. Il video è stato ripreso da altre testate giornalistiche e pubblicato anche su Facebook.

Si tratta di una notizia vera. 

In una dichiarazione pubblicata da RaiNews il 15 aprile, il ministro dei Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani ha detto che si tratta di semoventi di artiglieria su cingoli M109 che fanno parte di pacchetti di forniture militari all’Ucraina deliberati dal governo Draghi, e che vengono consegnati in queste settimane.

Seguendo la linea dell’esecutivo guidato da Mario Draghi, il governo Meloni ha prorogato la cessione di mezzi, materiali ed equipaggiamenti militari in favore dell’Ucraina per la difesa dall’invasione russa fino al 31 dicembre 2023.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp