Non è vero che Pfizer e Moderna hanno «annullato gli studi» sui vaccini contro la Covid-19 - Facta
TOP

Non è vero che Pfizer e Moderna hanno «annullato gli studi» sui vaccini contro la Covid-19

Il 20 luglio 2021 la redazione di Facta ha ricevuto la richiesta di verificare un articolo, pubblicato il 5 luglio 2021 dal blog Il Simplicissimus e intitolato “Pfizer e Moderna annullano gli studi: impossibile conoscere l’efficacia dei vaccini”. Secondo l’articolo, condiviso quasi 2.300 volte su Facebook al momento della segnalazione a Facta, «sia Pfizer che Moderna hanno fatto sapere di aver annullato lo studio sull’efficacia dei vaccini per il Covid 19» in quanto i partecipanti agli studi nel gruppo placebo sarebbero già stati vaccinati. L’articolo ne deduce che «gli studi presentati da queste due multinazionali del farmaco non fossero effettuati a “doppio cieco”» e che quindi non potremmo conoscere la vera efficacia del vaccino.

Si tratta di un contenuto fuorviante che veicola una notizia falsa. 

I comunicati stampa di Pfizer e Moderna linkati dall’articolo infatti non affermano che gli studi clinici sarebbero stati «annullati». Quello che è stato fatto invece, nei primi mesi del 2020, è aver offerto il vaccino anche alle persone che, durante lo studio clinico, avevano ricevuto il placebo. Il termine stesso con cui è nota questa procedura, unblinding, il cui senso equivale a “togliersi la benda dagli occhi”, implica che lo studio fosse stato condotto in doppio cieco, con un gruppo placebo e un gruppo di vaccinati entrambi ignari di cosa avessero ricevuto. È stata una questione discussa fin da dicembre 2020 e ha una motivazione etica: una volta che la sicurezza ed efficacia del vaccino è nota e il vaccino è approvato, non sottoporre al vaccino coloro che, senza saperlo, hanno ricevuto il placebo, li mette a rischio di infettarsi. 
L’unblinding, sebbene possa effettivamente rendere più difficile raccogliere dati a lungo termine dopo la conclusione degli studi clinici di fase 3, non inficia i dati raccolti finora. Gli studi di fase 3 infatti avevano già dimostrato l’efficacia dei vaccini contro la Covid-19 nel ridurre o eliminare i sintomi della malattia, efficacia che poi è stata confermata ormai moltissime volte dai dati raccolti durante la campagna di vaccinazione.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp