Questi hamburger Conad marroni all’interno non sono necessariamente avariati - Facta
TOP

Questi hamburger Conad marroni all’interno non sono necessariamente avariati

Il 19 gennaio 2021 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione via WhatsApp che chiedeva di verificare le informazioni contenute in un video pubblicato il 17 gennaio su Facebook. Il video in questione dura complessivamente 1 minuto e 29 secondi ed è stato girato, come specificato dalla voce fuori campo, il 15 gennaio 2020.

Nel filmato vediamo un uomo e una donna (i cui volti non vengono mai inquadrati) intenti ad aprire una confezione di hamburger venduti dalla catena di supermercati Conad – acquistati in un negozio con sede a Padova – per dimostrare che questi fossero avariati ben prima della data di scadenza. «Gli hamburger sono belli rossi fuori» spiega la voce della donna non inquadrata, che procede con l’apertura della confezione e infine divide in due gli hamburger, mostrando una carne di colore più scuro all’interno. 

A questo punto l’uomo descrive gli hamburger come «carne fresca imbottita di carne marcia», mostrando la data di confezionamento, ovvero lo stesso 15 gennaio 2021.

Si tratta di una notizia falsa.

Come spiegato – anche se non in relazione al caso di cui ci stiamo occupando – sul suo sito personale dal dottor Giuseppe Marzulli, biologo nutrizionista, «la carne deteriorata oltre che essere molto scura ha anche un cattivo odore che il nostro naso recepisce immediatamente come non commestibile». La carne scura, in assenza del tipico «odore di uova marce» spiega Marzulli, è dunque perfettamente commestibile, dal momento che «essa non è avariata ma il colore scuro è dovuto all’ossidazione della ossimioglobina che contiene un atomo di ferro e che diventa metamioglobina».

L’ossimioglobina è un composto chimico dal colore rosso brillante, che è il risultato dell’associazione tra l’ossigeno e la mioglobina, che a sua volta è una proteina con la funzione di legare con l’ossigeno. La metamioglobina è invece la forma ossidata della mioglobina, ovvero ciò che accade quando la mioglobina non riesce a legare con l’ossigeno.

A spiegare ulteriormente il concetto ci ha pensato anche la professoressa Gloria Luzzani, ricercatrice presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza e coordinatrice tecnico e funzionale di progetti sulla sostenibilità alimentare. Intervenendo sul sito internet Carni Sostenibili, ha spiegato che «la mioglobina è una proteina di estrema importanza per il muscolo perché rappresenta un vero e proprio “magazzino” di ossigeno» aveva spiegato Luzzani, «Quando l’atomo di ferro è legato all’ossigeno, la mioglobina ha un colore rosso rubino, colore conferito di conseguenza al muscolo. Maggiore è l’esposizione della carne all’ossigeno, più rosso sarà il suo colore». 

Al contrario, sottolineava la ricercatrice, la carne ha un colore tendente al marrone quando la mioglobina «perde l’ossigeno o non è ossigenata abbastanza, come nel caso della carne sottovuoto o di quei pezzi di carne che si anneriscono per contatto con altre fette».

La carne dal colore più scuro è dunque commestibile, a patto che non presenti un cattivo odore. Il colore è fornito da un processo chimico che ha a che fare con l’ossigenazione.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (12)

  • Maurizio Tobia

    Sempre comprato alla CONAD e mai avuto problemi di qualità, anzi tutto ottimo sia la carne che il pesce.

    reply
  • Gaetano

    Grazie!

    reply
  • Gianni

    Allora che bisogno c’era di camuffarla. Semplice perché se no non l’avrebbe comprata nessuno. La carne macinata si comincia ad ossidare molto prima della carne da taglio. Ma quel colore lo prende almeno 4 giorni dopo la macinazione. La data di conferimento è fuorviante.

    reply
    • loris

      hai perfettamente ragione!

      reply
  • Giuseppe

    A me e successo con la tritata rossa supera nera sotto …a U2

    reply
  • Forleo Laura

    Purtroppo la poca o scarsa conoscenza in materia, e la mania di fare lo scoop sui social, senza immaginare le conseguenze di tale video……
    Invito la signora del video, se ha lo stesso coraggioe sfacciataggine del video, a venirci a visitare nel conad dove ha acquistato gli hamburger…
    Sarò felice e orgogliosa di mostrare i nostri laboratori e di far vedere il lavoro attento dei miei colleghi….. E chissà…. Ma dubito… Abbia, insieme a suo marito il coraggio di chiedere scusa…

    reply
    • giorgio

      signora qui non si discute della pulizia del locale, ma della “classe” nell’occultare carne che, anche se buona si poteva fare un’altro tipo di preparazione, con questo sistema invece avete fatto venire i dubbi su tutto il comparto, le faccio un esempio come beppe grillo che ha convinto tutti a votare per i cinque stelle per poi mettere al ministero nunzia catalfo, ecco questo e in sintesi quello che avete fatto, una truffa.

      reply
  • Danoli Gilles

    Nessuno dice che la carne più scura non sia commestibile. Ma, verosimilmente, è stata macinata precedentemente e poi mischiata. Niente di pericoloso o illegale, ma un po’… …diciamo… …antisportivo!
    .

    reply
  • Murullo

    Il problema è che camuffare mettendo la carne non ossidata all’esterno è una truffa, potevano utilizzare la stessa carne marrone per fare dei prodotti di gastronomia se proprio non volevano buttarli!

    reply
  • Orietta Sestan

    Concordo con il commento precedente.
    Fare uno strato di carne rossa per camuffare quella ossidata, anch’io la chiamo truffa!
    Niente di più, niente di meno.
    Altroché fake. Ahahahah questa è stata camuffata, e basta!

    reply
  • francesco

    Purtroppo, cara signora Conad, se vengo al conad cosa mi fa vedere? la carne e di colore marrone, non mi venite a dire che era fresca, La signora del video ha sbagliato, io sarei andato dai NAS che sono sempre disponibili, per fare un accertamento della qualita’ della carne, io vi posso dire solo una cosa molto SERIA in italia in tutti gli ospedali sono aumentati a dismisura i posti letto nei reparti di gastroenterologia, vi devo dire altro? facciamo attenzione a quello che compriamo, e sopratutto a quello che mangiamo. quindi occhi aperti e ricordatevi se avete dubbi, rivolgetevi ai NAS del territorio di competenza.

    reply
  • Robert

    Sarà sicuramente commestibile ma trovo poco etico e corretto usare “ trucco e parrucco “ per vendere di più o meglio un prodotto , specie se si tratta di alimenti, nonostante le spiegazioni di esperti medici o chimici intervenuto per giustificare quello che abbiamo visto ,nel video , non mi stupisce tutto ciò , considerando che le truffe alimentari sono all’ordine del giorno e chi ne paga le conseguenze sono i consumatori , la legge italiana dovrebbe prevedere a mio parere l’ergastolo per questo tipo di frode e non solo sanzioni .. chissà magari i furbetti riprenderebbero la retta via .

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp