Il decesso di Raffaella Carrà non ha nulla a che fare con il vaccino anti-Covid - Facta
TOP

Il decesso di Raffaella Carrà non ha nulla a che fare con il vaccino anti-Covid

Il 6 luglio 2021 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione via Facebook che chiedeva di verificare le informazioni contenute in un tweet del 5 luglio che affianca due diversi screenshot, tratti da alcuni articoli di giornale. Il primo è un articolo pubblicato il 28 dicembre 2020 dal Corriere dello Sport e intitolato “Raffaella Carrà: Vaccino? Lo farò subito. Ecco perché”. Il secondo è invece stato pubblicato il 5 luglio 2021 da Sky Tg24 e riporta la notizia del decesso della cantante, ballerina, attrice e conduttrice televisiva italiana. 

Il tweet contiene anche un testo, scritto dal suo autore con tono sarcastico, in cui si legge: «Sicuramente non c’è correlazione».

Sostenere che vi sia una correlazione tra la vaccinazione e il decesso di Raffaella Carrà è errato e la notizia così circolata è falsa. 

Raffaella Carrà si era pubblicamente schierata a favore della campagna vaccinale contro la Covid-19 nel corso della trasmissione di Rai 1 La vita in diretta del 28 dicembre 2020 (qui dal minuto 1:15:28), affermando che «è importante spiegare perché bisognerà fare il vaccino» e che quando «mi toccherà lo farò immediatamente». Non esistono ulteriori informazioni circa la data dell’effettiva inoculazione. 
In ogni caso il dato non è rilevante, dal momento che le uniche informazioni in nostro possesso collegano il decesso ad una lunga malattia. A rivelarlo è stato il suo compagno Sergio Japino, che in un comunicato affidato alle agenzie stampa ha fatto sapere che «Raffaella Carrà è morta per una malattia che da qualche tempo aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia». La malattia di Raffaella Carrà non è stata resa nota ufficialmente

Photo credit: sara b. via Flickr

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (4)

  • nicola piasentin

    ….chiaro, ma se non sappiamo come è morta come facciamo a sostenerlo? tanto per essere coerenti con i principi delle news che anche Butac promuove grazie

    reply
    • Facta

      Buongiorno Nicola, il marito ha comunicato che fosse malata da diverso tempo.

      reply
  • Paolo

    a 78 anni, chiunque ha malattie, anche più di una, diabete, pressione alta, ecc.
    ma non si muore all’improssivo in questo modo.
    Lo stato non indaga come si deve, perchè non vuole si sappia la verità.
    Così come un anno fa, chiunque moriva, veniva catalogato come morto per covid.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Paolo, rispetto agli anni precedenti sono decedute 100.000 (dati Istat) persone in più, questo è il dato degli effetti del covid-19 sulla popolazione italiana. Allo stesso link può accedere ai dati che riguardano le cause di morte vedendo che le causa degli anni precedenti e quelle 2020 sono rimaste pressoché invariate.

      reply

Lascia un commento

× WhatsApp