Ai festeggiamenti per lo scudetto dell’Inter non è seguito un aumento dei contagi Covid-19 - Facta
TOP

Ai festeggiamenti per lo scudetto dell’Inter non è seguito un aumento dei contagi Covid-19

Il 17 maggio 2021 la redazione di Facta ha ricevuto la richiesta di verificare un articolo pubblicato il 13 maggio 2021 da Nazione Futura e intitolato “Il mega-assembramento per lo scudetto dell’Inter non ha causato nessun picco di contagi”. L’articolo si riferisce agli assembramenti avvenuti a Milano domenica 2 maggio 2021 (qui un esempio della situazione fotografata in Piazza Duomo) in occasione della vittoria dell’Inter del campionato di Serie A. 

La notizia è vera. Al momento, non c’è stato nessun aumento misurabile di contagi da Sars-CoV-2 correlabile agli eventi del 2 maggio, né in provincia di Milano né in Lombardia.

Come è possibile vedere sul sito della Regione Lombardia, l’andamento dei contagi è in pressoché costante discesa dall’11 marzo, passando da oltre 33.000 contagi tra il 7 e il 13 marzo 2021 a 7.605 contagi nella settimana tra il 9 e il 15 maggio. Lo stesso andamento vale per la provincia di Milano. Il dato è stato anche commentato da Cesare Cislaghi, ex presidente dell’Associazione Italiana degli Epidemiologi, che ha dichiarato al Corriere della Sera che «finora non c’è stato nessun segnale di aumento».  

All’indomani degli assembramenti di Milano numerosi esperti – come, ad esempio, il direttore della clinica di malattie infettive dell’ospedale Sacco Massimo Galli e l’immunologo Mauro Minelli, o anche il coordinatore del Comitato tecnico-scientifico Franco Locatelli e i virologi Fabrizio Pregliasco e Massimo Clementiavevano espresso preoccupazione o perlomeno non avevano escluso la possibilità che questi assembramenti avrebbero portato a un aumento di contagi (e quindi di casi di Covid-19) nelle due settimane successive. 

In realtà, dal punto di vista scientifico non è chiaro come tali assembramenti all’aperto influenzano il contagio. Guardando a eventi analoghi precedenti, come ad esempio in la promozione in Serie A dello Spezia e i conseguenti assembramenti del 20 agosto 2020, c’è stata effettivamente un’ondata di contagi nella provincia di La Spezia a partire da 14 giorni dopo l’evento. Viceversa, non è stato osservato alcun aumento dei contagi a Napoli 14 giorni dopo gli assembramenti in seguito alla morte di Diego Armando Maradona, il 25 novembre 2020.

Photo Credit: interclubbrindisi

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp