No, in Australia i non vaccinati non rischiano una multa e il carcere se starnutiscono in pubblico - Facta
TOP

No, in Australia i non vaccinati non rischiano una multa e il carcere se starnutiscono in pubblico

Il 13 dicembre 2021 su Facebook è stato pubblicato un post in cui si sostiene che in Australia sarebbero previsti una multa da 13 mila dollari e 6 mesi di carcere per i non vaccinati che starnutiscono in pubblico. 

Si tratta di una notizia falsa.

Non è infatti vero che l’Australia preveda una multa di migliaia di dollari e il carcere per le persone non vaccinate che starnutiscono in pubblico. Andiamo con ordine.

A maggio 2020 lo Stato australiano del Queensland ha emanato una direttiva che prevedeva delle sanzioni per le persone che intenzionalmente sputavano, tossivano o starnutivano contro pubblici ufficiali e altre tipologie di lavoratori. La scelta era legata al fatto che esponeva ad una possibile infezione da Covid-19, con la conseguente diffusione del virus. A dicembre 2021 le autorità locali hanno annunciato un ampliamento delle tipologie di lavoratori coinvolte. Nella direttiva non c’è però alcun riferimento allo stato vaccinale delle persone che compiono deliberatamente questi atti.

Contattato dai colleghi dell’Associated press, un portavoce del Queensland healthha confermato che​ le misure non riguardano le persone non vaccinate: «Se entri in un negozio o in una caffetteria o in qualsiasi altro luogo e tossisci deliberatamente su qualcuno con l’intento di causare paura, non importa se sei vaccinato o meno, stai commettendo un reato».

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp