Edmo: Rifugiati ucraini e migranti musulmani al centro della disinformazione (report dicembre 2022) - Facta
TOP

Edmo: Rifugiati ucraini e migranti musulmani al centro della disinformazione (report dicembre 2022)

Questo articolo riassume le principali tendenze della disinformazione identificate a dicembre 2022 in Europa dal network di fact-checker e debunker di Edmo. Qui l’elenco delle organizzazioni di fact-checking che hanno fornito i propri dati per la realizzazione del report.

Le ventisei organizzazioni di fact-checking che hanno contribuito alla realizzazione del report Edmo sulla disinformazione circolata in Europa a dicembre 2022 hanno pubblicato, complessivamente, 1.251 articoli. Il 14 per cento ha riguardato la guerra in Ucraina, il 12 per cento la pandemia di Covid-19 e l’11 per cento il cambiamento climatico.

Grafica report Edmo dicembre 2022 – Tendenze della disinformazione, temi principali

Rifugiati ucraini e migranti musulmani

La maggior parte della disinformazione che aveva come tema principale la guerra tra Russia e Ucraina ha riguardato i rifugiati ucraini. Stando a quanto (erroneamente) riportato in diversi Paesi europei, i rifugiati avrebbero assunto comportamenti violenti, espresso simpatie verso il fascismo e sarebbero stati trattati dalle istituzioni meglio rispetto a quanto non venga fatto nei confronti dei cittadini europei.

Dalla Spagna si è diffuso un filone di disinformazione che aveva come protagonisti i migranti musulmani, soprattutto dopo la partita che ha visto impegnate la nazionale spagnola e quella marocchina. La falsa notizia di presunti danni e saccheggi per mano dei tifosi marocchini è diventata presto virale in Europa, seguita dall’infondata notizia secondo cui un fedele musulmano avrebbe distrutto un presepe di Natale a Calahorra (Spagna). Il responsabile, in realtà, era un cittadino spagnolo.

Le tre false notizie più diffuse a dicembre 2022

La falsa notizia del fedele musulmano responsabile di aver distrutto un presepe a Calahorra è stata la più virale in Europa nel mese di dicembre 2022 (tra le notizie verificate dai partner Edmo). Al secondo posto troviamo il caso di disinformazione che vede protagonista il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki e una foto alterata digitalmente che lo immortala davanti a un busto del nazionalista ucraino Stepan Bandera. Infine, la terza notizia falsa maggiormente diffusa in Europa il mese scorso è quella che paragona la nomina a «persona dell’anno» del Time di Zelensky e Hitler: si tratta, in entrambi i casi, di nomine reali ma i motivi sono totalmente diversi.

Clicca qui per leggere il report completo di dicembre 2022 in inglese

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp