Chi siamo - Facta
TOP

Che cos’è FACTA?

Facta è un progetto di fact-checking che si occupa di bufale, notizie false e disinformazione.

Il sito è online dal 25 marzo 2020. Il nostro slogan, «Scegli a chi non credere», sintetizza il nostro obiettivo: segnalare ai lettori quali notizie, tra quelle che circolano sui media o sui social network, sono falseimprecise, decontestualizzate o reali e quali immagini o video modificati veicolano casi di disinformazione.

Chi siamo?

Facta è un progetto ideato e realizzato da Pagella Politica, una Srls (società a responsabilità limitata semplificata) nata a fine 2013 dall’idea di dieci soci con l’obbiettivo di monitorare le dichiarazioni dei principali esponenti politici italiani, al fine di valutarne la veridicità attraverso numeri e fatti.

La disinformazione non è però solo politica.

Facta, che ha una squadra dedicata all’interno di Pagella Politica, allarga il suo campo di indagine a tutte le forme di disinformazione, qualsiasi sia il loro argomento.

Nessuno dei fondatori o dei membri dello staff fa parte di partiti e/o movimenti politici e non essere attivi in politica – in partiti, movimenti o gruppi di pressione – è uno dei requisiti fondamentali per lavorare o collaborare con Facta, verificato durante il processo di selezione dei candidati.

Il nostro progetto non sostiene nessun candidato nelle elezioni politiche locali o nazionali, né prende posizione o promuove specifiche misure o posizioni politiche.

Che cosa facciamo?

Nella sezione «Antibufale» sono raccolti i nostri articoli di verifica: le notizie false, datate, decontestualizzate, satiriche; le notizie con immagini modificate o utilizzate fuori dal loro contesto originale.

Nella sezione «Storie» sono raccolti i nostri approfondimenti, spesso frutto di collaborazioni internazionali.

Nella sezione «Segnalaci una bufala» i lettori potranno suggerire per la nostra verifica di notizie o contenuti sospetti. Per i lettori che preferiscono inviarci una segnalazione via WhatsApp, l’invito è quello di scrivere ciao al numero +393421829843

Per contattare la redazione, scrivi a contatti@facta.news.

COME LAVORIAMO:

    • Monitoriamo quotidianamente i contenuti che circolano via WhatsApp, sui media tradizionali e sui social network esaminando quanto ci viene segnalo dai nostri lettori e quanto viene pubblicato dalle principali testate italiane – sia cartacee che online, a livello nazionale e locale – insieme ai contenuti forniti dalle agenzie di stampa.
      Riponiamo particolare attenzione a pagine Facebook o account Twitter e Instagram che hanno già veicolato disinformazione in passato.
    • Tramite un servizio API WhatsApp, un’e-mail dedicata segnalazioni@facta.news, i profili di Facta sui social network e una pagina con un box dedicato sul nostro sito riceviamo quotidianamente dai nostro lettori di notizie, immagini, video, messaggi vocali, contenuti pubblicati sui social media che potrebbero rivelarsi potenzialmente falsi e dannosi.
    • Scegliamo esclusivamente di analizzare i contenuti che si basano su fatti o numeri verificabili.
    • Nel verificare i dati come veri o falsi, citiamo sempre – utilizzando numerosi link – le fonti su cui basiamo le nostre valutazioni, in modo da poter essere facilmente smentiti nel caso avessimo interpretato male i dati a disposizione.
    • Infine, associamo l’articolo ad una categoria che va da “Notizie false” a “Notizie reali”, passando per “Notizie vecchie”, “Notizie imprecise”, “Fuori contesto”, “Immagine modificata”, “Notizia satirica”.

La redazione

Giovanni Zagni

Giovanni Zagni

Direttore

Sono entrato a far parte di Pagella Politica nel 2015, dopo aver lavorato per tre anni come redattore al quotidiano online IlPost.it, e successivamente a Linkiesta.it, dove sono stato social media manager e responsabile del settore Esteri.


Sono giornalista professionista e, nella mia attività da freelance, ho pubblicato articoli su Linkiesta.it, “Rivista Studio” e “Il Foglio”, occupandomi del dibattito su fake news e post-verità, ma anche di temi di cultura e politica estera.

Mi interesso ai temi del nucleare e ne ho scritto per “Le Scienze”. Partecipo regolarmente a eventi di formazione e a convegni con contributi sul tema del fact-checking.
Sono stato allievo della classe di Lettere della Scuola Normale Superiore di Pisa (2005-2010) e ho conseguito un dottorato (PhD) in filologia romanza presso l’Università di Siena.
Vivo a Milano.

Camilla Vagnozzi

Camilla Vagnozzi

Responsabile editoriale

Dal 2018 lavoro per Pagella Politica, prima come fact-checker e ora come responsabile editoriale di Facta, progetto che ho ideato e visto nascere.

Sono laureata in Lettere Moderne all’Università degli Studi di Pavia e in Editoria e Comunicazione all’Università degli Studi di Milano.

Sono autrice di Slow Journalism Movement: Storia, modelli e diffusione di un’informazione alternativaA nome di Pagella Politica e Facta partecipo ad eventi e convegni nazionali e internazionali parlando di fact-checking e disinformazione.

Prima di occuparmi di fact-checking ho lavorato come Project Manager in un’agenzia di comunicazione e all’interno del Public Affairs Office del Consolato Americano a Milano.

Ho vissuto negli Emirati Arabi Uniti e in Australia.

Caterina Barbuscia

Caterina Barbuscia

Social Media Manager

Prima di approdare nel mondo del fact-checking, ho lavorato per otto anni in quello dell’editoria per la rivista La Cucina Italiana dove ho maturato la passione per la comunicazione e per il web design.

Sono stata Social Media Manager in diverse agenzie di comunicazione ed infine approdata, ad aprile 2020, a Facta.

Simone Fontana

Simone Fontana

Fact-checker

Sono entrato a far parte di Facta ad aprile 2020, dopo aver lavorato nei due anni precedenti soprattutto da freelance scrivendo di politica, migrazioni e cultura internet per Wired Italia e Repubblica.

Laureato in Pubblicità ed Editoria, prima di fare giornalismo mi sono occupato di comunicazione, prevalentemente politica.

Massimo Sandal

Massimo Sandal

Fact-checker, Facebook Health Fellowship

Collaboro con Facta dal 2020, grazie alla fellowship di Facebook per contrastare la disinformazione online sulla salute.

Dal 2011 ho collaborato come science writer freelance per varie testate (Wired, Le Scienze, Esquire, Il Tascabile, Rivista Micron, Il Post), con un occhio di riguardo alla pratica e sociologia della scienza, e alla crisi ecologica in atto.

Il mio primo libro, La malinconia del mammut, esplorazione della storia, scienza e cultura dell’estinzione dei viventi, è uscito per i tipi del Saggiatore nel 2019.

Laureato in Biotecnologie nel 2004, sono stato ricercatore in biologia molecolare dal 2005 al 2016; ho un PhD in biofisica delle proteine (2008,Università di Bologna) e uno in biologia strutturale computazionale (2016, RWTH Aachen) dove vivo tuttora; nel mezzo ho fatto ricerca per due anni all’Università di Cambridge (UK). Ora vivo ad Aquisgrana, in Germania. Dal 2017 sono papà di Gustav.

Andrea Zitelli

Andrea Zitelli

Fact-checker

Sono laureato in italianistica all’Università di Bologna. Dal 2012 al 2014 ho frequentato un master in giornalismo durante il quale ho fatto due stage a Milano Finanza e a La Provincia Pavese.

Nel 2015 sono diventato giornalista professionista.

Dal 2011 collaboro con il blog Valigia Blu e da febbraio 2018 con Pagella Politica.

Da aprile 2020 faccio parte della redazione di Facta.

× WhatsApp