Questa «grande protesta» in Corea del Sud non è stata organizzata «contro le restrizioni e contro le mascherine» - Facta
TOP

Questa «grande protesta» in Corea del Sud non è stata organizzata «contro le restrizioni e contro le mascherine»

Questo articolo è stato aggiornato il 3 settembre 2020 alle ore 10.32: nella precedente versione avevamo scritto che la manifestazione di protesta a Seul si era svolta il 9 ottobre 2019. In realtà ha avuto luogo il 3 ottobre 2019.

Martedì 18 agosto 2020 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione su Facebook che chiedeva di verificare l’attendibilità delle informazioni contenute in un post pubblicato il 17 agosto sul social network. L’oggetto della verifica è il video di una manifestazione molto partecipata. La didascalia che accompagna il filmato recita «Grande protesta milioni di persone in strada in South Korea. Una protesta contro le restrizioni e contro le mascherine». Il filmato è stato pubblicato da Mike John QAnon, un account che fa parte della rete complottista QAnon, di cui avevamo parlato approfonditamente qui.

Si tratta di una notizia falsa.

Come già verificato da Facta in questo articolo, il filmato oggetto di verifica (originariamente pubblicato su Twitter) è stato girato il 3 ottobre 2019 a Gwanghwamun Plaza, una delle principali piazze di Seul (Corea del Sud), nel corso di una manifestazione anti-governativa organizzata dal partito conservatore per chiedere le dimissioni del ministro della Giustizia Cho Kuk, accusato di aver condotto investimenti personali in un fondo privato che aveva ricevuto appalti pubblici e di aver falsificato i riconoscimenti accademici della figlia Cho Min. Cho Kuk ha rassegnato le dimissioni il 14 ottobre 2019.

La manifestazione si è dunque tenuta prima della pandemia di Covid-19, malattia che, ricordiamo, si è diffusa a partire dalla fine del 2019 e la cui pandemia è stata proclamata dall’Oms l’11 marzo 2020. Le motivazioni dell’evento non possono quindi essere ricondotte a «una protesta contro le restrizioni e le mascherine», come riportato nel post oggetto di verifica.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp