No, questa foto non mostra «la fine della carriera del torero Álvaro Múnera» - Facta
TOP

No, questa foto non mostra «la fine della carriera del torero Álvaro Múnera»

Il 30 agosto 2020 su Facebook è stata pubblicata una foto che mostra un torero seduto all’interno di un’arena in cui ha luogo la corrida. L’uomo è immortalato con la mano destra sulla fronte, in quella sinistra un telo rosso e accanto a lui c’è un toro. Lo scatto è accompagnata da questo testo: «Questa incredibile foto segna la fine della carriera del Torero Álvaro Múnera. Nel corso della corrida il torero è crollato nel rimorso quando si è accorto che il toro non combatteva nonostante le torture che gli venivano inflitte. Nonostante lo ferivano con i picador il toro non era mai intenzionato ad attaccare l’uomo. Il Torero Múnera commenta in questo modo quel momento: ′′E all’improvviso ho guardato il toro, aveva quell’innocenza che tutti gli animali hanno negli occhi, e mi ha guardato come per supplicarmi a non combattere. Era come un grido di giustizia, nel profondo di me. Io la descrivo come una preghiera – perché se si confessa, si spera, che uno venga perdonato. Mi sentivo la peggior merda della terra.”».

Questo contenuto è fuorviante e veicola una notizia falsa. Andiamo con ordine.

Post pubblicato su Facebook il 30 agosto 2020 – Fuori contesto

La foto è reale, ma non mostra «la fine della carriera del Torero Álvaro Múnera». La fotografia in realtà mostra il torero Francisco Javier Sánchez Vara in una posizione di sfida nei confronti del toro e di esibizione verso il pubblico. Mostra infatti la sua totale dominazione sull’animale con una posa che sembra essere pericolosa per lui di fronte alle corna dell’esemplare.

Contattato il 21 gennaio 2020 dai colleghi fact-checker spagnoli di Maldita.es, Álvaro Múnera – divenuto critico nei confronti della corrida al termine della sua carriera da torero, avvenuta nel settembre del 1984 dopo che un toro, colpendolo nell’arena, lo aveva ferito lasciandolo su una sedia a rotelle – ha smentito di essere lui nella foto oggetto della nostra verifica e ha dichiarato di non aver mai pronunciato le parole riportate. Il testo, erroneamente attribuito a Múnera, è presente in un libro di raccolta di articoli di Antonio Gala pubblicato nel 1998, come verificato dai colleghi spagnoli.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (13)

  • Ottorino Bertazzolo

    In ogni caso condanno i maltrattamenti sugli animali sempre di questo si tratta !!!!!

    reply
  • Giovanna Tomassi

    Cioé il torero che ha fatto queste affermazioni è un sltro?

    reply
    • Facta

      Buongiorno Giovanna,
      il torero presente nello scatto è un altro (Francisco Javier Sánchez Vara) e inoltre la dichiarazione non è mai stata pronunciata e, come abbiamo scritto nell’articolo, «il torero nella foto (Francisco Javier Sánchez Vara) è in n una posizione di sfida nei confronti del toro e di esibizione verso il pubblico. Mostra infatti la sua totale dominazione sull’animale con una posa che sembra essere pericolosa per lui di fronte alle corna dell’esemplare».

      reply
  • Roberto

    Ad essere onesto avevo pensato potesse essere un falso.
    Ma ritengo comunque necessario, divulgare il pensiero, che un torero si possa pentire e cambiare idea su questa INUTILE TORTURA chiamata corrida.

    reply
  • Maurizio da Porto Torres

    Non ho fatto accertamenti per verificare se la foto mostrasse effettivamente la persona citata. Rappresentava la scena di una corrida e conteneva un messaggio positivo per chi ama gli animali. Mi scuso con le persone coinvolte ma non era mia intenzione fornire informazioni false, ho semplicemente condiviso un post.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Maurizio,
      non si preoccupi, può succedere a tutti di sbagliare.

      reply
  • Gino Lucarini

    Non pensavo davvero ke la notizia da me condivisa poteva essere un falso… Anzi, speravo con tuttonil cuore ke almeno uno di questi assassini di animali indifesi si fosse pentito… ma vedo ke non è così… ormai il mondo gira dalla parte sbagliata….

    reply
  • Anita Cusenza

    Beh… Mi dispiace proprio che sia un falso… Quindi il torero non si pente affatto. di torturare a morte un essere innocente…. il messaggio, falso, comunque è bellissimo😟

    reply
    • Giu Giu

      IDEM a te, Anita

      reply
  • Antonio

    Non cambia nulla sul giudizio di condanna del crudele spettacolo.
    Inoltre L’ articolista ha scritto in modo errato sia il nome sia il cognome del matador‼️

    reply
    • Facta

      Buongiorno Antonio,
      abbiamo corretto grazie.

      reply
  • Anny

    Che scempio questa corrida, a che serve tutto questo ole’ ole’ , vorrei infilzare tutti gli organizzatori come i tori

    reply
  • Giu Giu

    Non è possibile che nel 2020 nel mondo non condannano la corrida

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp