Questo utente Twitter non ha previsto la morte di Elisabetta II con 7 mesi di anticipo - Facta
TOP

Questo utente Twitter non ha previsto la morte di Elisabetta II con 7 mesi di anticipo

Il 14 settembre 2022 su Twitter è stato pubblicato lo screenshot di un tweet pubblicato il 4 febbraio dello stesso anno, in cui si legge: «La regina Elisabetta II morirà l’8 settembre 2022». L’immagine è accompagnata da un commento che recita: «Mi domandavo perché 140000 persone seguissero uno strano account con 15 tweet all’attivo in un anno e mezzo e contenuti incomprensibili o pieni di previsioni sugli alieni. Poi ho visto questo».

Si tratta di un contenuto circolato senza il contesto necessario alla sua comprensione, che veicola una notizia falsa.

Innanzitutto, il tweet mostrato nello screenshot esiste realmente ed è stato effettivamente pubblicato il 4 febbraio 2022, ma non si tratta affatto di una previsione. Per capire meglio la dinamica che si cela dietro al tweet proviamo a utilizzare lo strumento della Wayback Machine, un sito web grazie al quale qualunque utente della Rete può archiviare qualsiasi contenuto e renderlo disponibile nella forma in cui si presentava al momento del salvataggio. 

Scopriamo così che il tweet oggetto della nostra verifica è stato archiviato per la prima volta il giorno 8 settembre alle 20.06 italiane, circa mezz’ora dopo l’annuncio della morte della Regina. Ciò non vuol dire che il tweet sia stato pubblicato dopo la morte della sovrana, ma solo che questo non era noto al grande pubblico prima di quella data. La stessa cosa vale per l’autore del tweet, il cui profilo non è mai stato archiviato prima dell’8 settembre.

L’account che ha pubblicato la presunta previsione, @aidemleoxide, non è sempre stato seguito da «140000 persone», ma ha acquisito notorietà solo in seguito al tweet di cui ci stiamo occupando. Come testimonia ancora la Wayback Machine, alle ore 20.37 dell’8 settembre l’account era seguito da appena 46 persone.

Il profilo dell’autore del tweet, come si presentava alle 20.37 dell’8 settembre 2022

Come ha spiegato su Twitter il corrispondente di Deutsche Welle Tomi Oladipo, l’utente @aidemleoxide si è servito di un trucco spesso utilizzato su Twitter da chi finge di aver previsto i risultati di un evento sportivo, che consiste nel rendere privato il proprio account, pubblicare molte previsioni, cancellare quelle sbagliate dopo un evento e a quel punto rendere di nuovo pubblico l’account. 

A febbraio 2022, insomma, l’autore del tweet ha pubblicato dei messaggi che annunciavano la morte della regina Elisabetta in ogni giorno dell’anno, nascondendosi dietro un account privato e dunque non visibile dall’esterno. Subito dopo l’annuncio dell’effettivo decesso della sovrana, l’utente ha cancellato i tweet superflui e ha reso visibile il suo profilo, che a quel punto conteneva solo la previsione giusta. Alla data del 15 settembre, questa strategia è valsa all’autore del tweet circa 146 mila follower.

Il 10 settembre 2022, @aidemleoxide ha pubblicato un tweet in cui si legge: «Non sono un profeta. Non sono un dio. Né macchina. Sono semplicemente una persona con una tecnologia fantastica». Nei giorni scorsi ci eravamo già occupati di un caso di disinformazione riguardante una falsa previsione sulla morte della Regina.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter gratuita di Facta
Ogni sabato mattina riceverai il meglio del nostro lavoro 
 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp