No, visualizzare il video della canzone "Rinascerò, rinascerai" di Facchinetti e D'Orazio non porterà donazioni all'ospedale di Bergamo - Facta
TOP

No, visualizzare il video della canzone “Rinascerò, rinascerai” di Facchinetti e D’Orazio non porterà donazioni all’ospedale di Bergamo

Il 27 marzo si è diffuso su WhatsApp l’invito a visualizzare il video della canzone “Rinascerò, rinascerai” di Roby Facchinetti e Stefano D’Orazio, così da donare automaticamente «qualche euro» all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Questa notizia è falsa e a confermarlo è l’account ufficiale di uno degli autori.

«Ci dissociamo da queste informazioni non corrette» si legge nel post pubblicato su Facebook il 27 marzo da Roby Facchinetti, «perché gli unici modi utili per essere d’aiuto sono quelli di acquistare legalmente il brano».

Il singolo, dunque, aiuterà realmente la causa dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, ma attraverso la donazione dei proventi generati dall’acquisto del brano su piattaforme digitali autorizzate. Nonostante il primo posto raggiunto nei trend italiani su Youtube, invece, nessuna donazione scaturirà dal numero di visualizzazioni. Tutte le informazioni ufficiali sul progetto sono disponibili sul sito ufficiale degli autori.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp