TOP

Il vaccino contro il coronavirus per gli «animali domestici» non c’entra nulla con Sars-Cov-2 e Covid-19

Il 26 aprile su Facebook è stata pubblicata l’immagine di una fiala di un presunto vaccino per cani contro il coronavirus. La foto è accompagnata da un commento in cui si sostiene che «c’è qualcosa che non quadra». Si legge: «Vaccino 2001 per Coronavirus per animali domestici….Qualcosa non va, prendono davvero le persone per dei coglioni». Il riferimento è all’emergenza sanitaria legata al diffondersi a livello mondiale di casi di Covid-19 e l’assenza di un vaccino per curare questa specifica malattia.

Questa notizia è però fuorviante.

Come spiegato il 23 aprile 2020 dai colleghi di Full Fact (progetto di fact-checking attivo nel Regno Unito), la fiala del vaccino mostrato nella foto in questione è il Nobivac Canine 1-Cv, un vaccino per cani somministrato dai veterinari per proteggere gli animali dalle malattie causate dall’infezione da coronavirus canino, che non ha nulla a che fare con il nuovo coronavirus SARS-CoV-2.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp