Questo documento di Stefano Scoglio contiene informazioni scientificamente false o fuorvianti - Facta
TOP

Questo documento di Stefano Scoglio contiene informazioni scientificamente false o fuorvianti

Il 13 settembre 2021 la redazione di Facta ha ricevuto sui propri canali social la richiesta di verificare un documento, pubblicato a firma di Stefano Scoglio, e intitolato «Perché i “vaccini” genici non possono produrre nessuna proteina spike e dunque non sono vaccini». Questo documento è stato ripreso dal sito Database Italia il 4 luglio 2021. Si argomenta che i vaccini a mRna contro la Covid-19, come il vaccino Pfizer-BioNTech o il vaccino Moderna, non sarebbero capaci di far produrre la proteina Spike al nostro organismo e, quindi, non sarebbero capaci di proteggerci contro il virus Sars-CoV-2. Secondo Scoglio «esistono chiare prove che il materiale genico contenuto nei vaccini Covid non riesce ad entrare nelle cellule». Inoltre, sempre secondo Scoglio, non esisterebbe alcuna prova che i vaccini inducano una risposta immunitaria specifica contro Sars-CoV-2.

Si tratta di notizie false. Andiamo con ordine. 

Scoglio cita alcuni articoli scientifici di rassegna usciti negli anni passati, in cui si discutevano le difficoltà tecnologiche relative ai vaccini a mRna per argomentare che, per far funzionare i vaccini, ci sarebbero ancora problemi insormontabili: l’mRna contenuto nei vaccini non sarebbe in grado di entrare nelle cellule e, se lo facesse, verrebbe immediatamente distrutto da enzimi specifici, noti come ribonucleasi endocellulari. Non serve entrare nel dettaglio delle argomentazioni di Scoglio per sapere che sono errate: abbiamo i dati sperimentali, che ci dicono che il vaccino induce effettivamente la produzione nell’organismo della proteina Spike (e che in generale la stessa tecnologia funziona anche per indurre la produzione di altre proteine). 

A lato, almeno uno dei due articoli citati da Scoglio nelle prime pagine del suo documento discute esplicitamente e in dettaglio come varie tecnologie per i vaccini a mRna avessero già avuto pieno successo in animali da laboratorio nell’indurre la produzione di varie proteine: per esempio «la capacità di produrre eritropoietina umana in primati non umani è stata dimostrata usando mRna […] l’espressione dell’eritropoietina umana poteva essere sostenuta per oltre un mese, con dosi settimanali».

Per quanto riguarda le ribonucleasi endocellulari, i vaccini a mRna vengono modificati esattamente come mRna naturali della cellula per evitare che vengano degradati da questi enzimi.

Veniamo alla seconda affermazione di Scoglio, ovvero che gli anticorpi indotti dal vaccino non sarebbero specifici per il virus. Scoglio scrive che: «Dato che si parla sempre di anticorpi del virus Covid, la gente comune pensa che si creino degli anticorpi specifici. Invece, le IgG e le IgM sono universali, sono due immunoglobuline che reagiscono a qualsiasi sfida immunitaria, dai raffreddori, agli stress psicofisici, alle intossicazioni» e dopo «le IgG […] sono aspecifiche, e dunque si attivano con qualunque antigene».

Si tratta di affermazioni grossolanamente errate, in contrasto con le basi dell’immunologia. Gli anticorpi, come le IgM e le IgG, sono parte dell’immunità specifica, e di norma riconoscono in modo altamente specifico un singolo antigene, specificità determinata da un complesso sistema genetico. Come dice la ricercatrice del Cnr citata da Scoglio alla pagina 12 del documento, è vero che in alcuni casi un anticorpo può reagire con più molecole diverse, fenomeno che porta per esempio alle allergie crociate, in cui l’allergia a una sostanza può indurre anche l’allergia a un’altra, ma questo non vuol dire che gli anticorpi si leghino indiscriminatamente a qualunque antigene. 

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (6)

  • susanna barbadoro

    Secondo me, quando confutate una notizia o un articolo vi conviene citare fonti e articoli a vostro supporto,o la confutazione è vuota di senso.per esempio, a quali “dati sperimentali” fate riferimento? Dove e da chi sono pubblicati?

    reply
    • Facta

      Buongiorno Susanna, cliccando sulle parole sottolineate in giallo puoi accedere a tutte le fonti dei contenuti riportati nel testo.

      reply
  • FLA

    Il prof. Scoglio ha basato le sue dichiarazioni dopo aver analizzato uno studio di colleghi Giapponesi (mi spiace non trovare il link ora).
    Voi, quali studi mostrate in contrasto al prof. Scoglio? Al prof Scoglio si aggiungono altre dichiarazioni di colleghi censurati ed isolati, isolati veramente, e NON “isolati” virologicamente come il sars-cov-2.
    Spiegherò, visto che non basta mai l’informazione provata, che esistono DUE definizioni di ISOLAMENTO:
    a) ISOLAMENTO, IN BIOLOGIA ha la stessa definizione, esatta e logica, di quella data dai dizionari di tutto il mondo in tutte le lingue.
    b) ISOLAMENTO, IN VIROLOGIA è stato malignamente definito una coltura biologica che può contenere veramente di tutto. Per questo inquinamento terrorista ringraziammo i primi virologi (vedi Pasteur) che non potendo ottenere i risultati voluti, hanno trasformato i risultati ottenuti alla definizione “isolamento”.
    Conclusione: la virologia, se vogliamo essere buoni e generosi, è risultata essere una PSEUDO-SCIENZA.

    reply
    • Facta

      Come abbiamo spiegato in questi articoli, virus è stato ampiamente isolato e purificato
      NON È VERO CHE IN SPAGNA NON È STATO ISOLATO SARS-COV-2 E CHE LA COVID-19 È STATA BREVETTATA ANNI FA qui puoi leggere l’articolo

      NON È VERO CHE «L’ISOLAMENTO DEI VIRUS È UNA FARSA»: SARS-COV-2 È STATO ISOLATO E PURIFICATO qui puoi leggere l’articolo

      NO, IL GOVERNO IRLANDESE NON HA AMMESSO CHE «IL COVID NON È MAI ESISTITO» qui puoi leggere l’articolo

      reply
  • Cristiano

    Voi siete andati a leggere i documenti che postate come conferma scientifica dell’ “ISOLAMENTO”?
    Sapete anche che molta gente, non fa lo “sforzo” di andare a leggere e a verificare, spesso si “fida” solo perchè i link portano ad un sito “ufficiale”, ma poi non si approfondisce.
    Ma voi lo avete fatto? Beh, qualcuno lo fa, avrei voluto vedere un documento specifico in cui viene CONFERMATO L’ISOLAMENTO, ma nei collegamenti che avete indicato non c’è evidenza alcuna!
    Dico nessuna specifica di “ISOLAMENTO”, (compare solo in alcuni titoli) ma si tratta sempre e comunque di “COLTURE CELLULARI”.
    Che motivo c’è di sequenziare, compensando le parti mancanti del genoma tramite un software, se hai isolato il patogeno? IL PUNTO STA PROPRIO QUI!
    Nel mondo ormai ci sono MILIONI di sequenziamenti! Cosa significa? Semplice, che il virus SarsCov-2 non esiste e non serve essere microbiologi per capirlo! Non sono i medici che possono dare queste risposte. Il medico fa il clinico, il ricercatore fa un altro mestiere!
    E voi dovreste fare informazione!

    reply
    • Facta

      Come abbiamo spiegato in questi articoli, virus è stato ampiamente isolato e purificato
      NON È VERO CHE IN SPAGNA NON È STATO ISOLATO SARS-COV-2 E CHE LA COVID-19 È STATA BREVETTATA ANNI FA qui puoi leggere l’articolo

      NON È VERO CHE «L’ISOLAMENTO DEI VIRUS È UNA FARSA»: SARS-COV-2 È STATO ISOLATO E PURIFICATO qui puoi leggere l’articolo

      NO, IL GOVERNO IRLANDESE NON HA AMMESSO CHE «IL COVID NON È MAI ESISTITO» qui puoi leggere l’articolo

      reply

Lascia un commento

× WhatsApp