No, secondo i Cdc i vaccini anti-Covid non hanno causato 16.000 decessi - Facta
TOP

No, secondo i Cdc i vaccini anti-Covid non hanno causato 16.000 decessi

Aiuta Facta.news a combattere la disinformazione, segnala i contenuti sospetti via WhatsApp al numero 3421829843 oppure clicca qui. Insieme renderemo Internet un posto più sicuro! 

Il 6 gennaio 2023 su Facebook è stato pubblicato il video di un’intervista a «Peter McCullough». Nel filmato, l’intervistatore domanda a McCullough se i vaccini anti-Covid uccidono le persone. L’intervistato risponde affermativamente, dichiarando che in base ai dati forniti dai Centers for disease control and prevention (Cdc) – l’agenzia di salute pubblica statunitense – aggiornati a dicembre 2022, 16 mila statunitensi sarebbero deceduti «pochi giorni dopo essere stati vaccinati».

Si tratta di una notizia infondata. 

Innanzitutto, Peter A. McCullough è un cardiologo statunitense che ha veicolato notizie false e fuorvianti sulla pandemia e sui vaccini anti-Covid. Su Facta.news ci siamo occupati in svariate occasioni delle sue affermazioni false e fuorvianti sulla vaccinazione contro la Covid-19.

Passiamo al contenuto oggetto di analisi. Il 21 dicembre 2022 i Cdc hanno comunicato che dal 14 dicembre 2020 al 14 dicembre 2022 negli Stati Uniti sono state somministrate più di 660 milioni di dosi di vaccini anti-Covid e che in questo arco di tempo nel sistema Vaers sono arrivate 18.007 segnalazioni di decessi tra le persone vaccinate (quindi 2.000 in più rispetto al dato citato da McCullough). 

È necessario precisare però che il Vaers è un sistema di vigilanza passiva dove le persone possono inviare segnalazioni di possibili reazioni avverse di vaccini. Le segnalazioni presenti nel Vaers prese di per sé, tuttavia, come spiegato nel sito ufficiale del sistema, «non possono essere utilizzate per determinare se un vaccino ha causato o contribuito a un evento avverso o una malattia». 

Questo compito spetta invece alle autorità sanitarie che analizzano le segnalazioni di decessi nel Vaers, inclusi i certificati di morte, le autopsie e le cartelle cliniche dei pazienti coinvolti. In base agli esami effettuati, lo stesso Cdc ha comunicato il 21 dicembre 2022 che al 14 dicembre 2022 sono state identificati 9 decessi legati alla vaccinazione contro la Covid-19. Questo dato non è cambiato secondo l’ultimo aggiornamento pubblicato dall’agenzia di salute pubblica statunitense il 9 gennaio 2023. Gli stessi Cdc hanno precisato che i vaccini anti-Covid «sono sicuri ed efficaci» e che «le reazioni gravi dopo la vaccinazione sono rare». 

Per fare ulteriore chiarezza sul tema vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento su come interpretare (e non interpretare) i dati sugli eventi avversi da vaccino. 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp