TOP

La foto che mostra dei cervi in strada non è stata scattata in Italia ad aprile 2020

Il 1 aprile su Facebook è stata pubblicata un’immagine che mostra numerosi cervi lungo una strada. La foto è accompagnata da un commento in cui si sostiene che si tratterebbe di una scena verificatesi il 1 aprile 2020 a Torre del Lago, una frazione di Viareggio, in Toscana.

Questa notizia è fuorviante.

L’immagine è vera ma non mostra una scena accaduta in Italia ad aprile 2020. L’immagine è stata scattata il 22 luglio 2014 nel parco di Nara, in Giappone, come si può leggere qui e qui.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (21)

  • Conti Gabriele

    Non è stata scatta neanche in giappone. La guida in giappone è a sinistra come in Gran Bretagna . L’incrocio in fondo alla foto evidenzia segnali stradali x la guida a destra

    reply
    • Facta

      Ciao Gabriele,
      l’immagine, come abbiamo scritto arriva da Nara in giappone, qui puoi trovare un video girato esattamente nel punto in cui è stata scattata la foto

      reply
  • Bina

    Praticamente anche se falso…..contestuale…dite che è SEMPRE come dite VOI!!!
    Altro che dittatura!!!!!

    reply
    • Facta

      Potresti spiegarci meglio? La foto dei cervi è vera, ma scattata in Giappone e NON in Italia.

      reply
  • Paolo Villa

    Ho subito rettificato ed ho rimosso il post

    reply
  • Anna Maria Carnevale

    Che la foto non sia stata scattata in Italia poco importa, perchè è ciò che avviene in tanti paesi e città della nostra Nazione, come si incontrano sulle strade provinciali i caprioli, i daini, i conigli selvatici per non parlare dei cinghiali ovunque, persino in centro a Genova! Quella immagine censurata l’avevo condivisa e questo controllo mi irrita perchè mi sa proprio tanto di sistema dittatoriale e lo ritengo una cosa gravissima a danno della democrazia!

    reply
    • Facta

      Ciao Anna Maria, in tanti l’hanno condivisa sostenendo che fosse scattata in Italia, il nostro compito è quello di verificare che la comunicazione in relazione all’immagine, sia corretta.
      In questo caso, possiamo dire con assoluta certezza che la foto NON è stata scattata in Italia.
      Utilizzarla per dire che in Italia si possono trovare sulle strade provinciali i caprioli, i daini, i conigli e cinghiali non è corretto.

      reply
  • Carlo Calvi

    Penso che ogni notizia che ci viene data da social, TV radio e giornali vada presa in considerazione con intelligenza. I social come fb, vanno presi per le informazioni come chiacchiera da bar, eventualmente quelle più importanti debbano essere verificate se reali o fakes, ma comunque non vi sembra che puntualizzare su notizie innocue e senza peso, su dove fossero quei cervi non sia un esagerazione di energie inutili? Sono d’accordo con il controllo delle notizie per impedire che le menti deboli credano a fakes pericolose, ma su quelle che hanno poca importanza, le altre notizie di intrattenimento, fatte per comunicare semplicemente degli stati d’animo innocui e positivi, reprimermerle crea soltanto del confronto inutile, e può indurre ancora di più a credere a qualsiasi altra bufala che potrebbe passare e magari essere pericolosa.

    reply
    • Facta

      Una bufala, è sempre una bufala, noi verifichiamo le notizie che ci vengono segnalate ripetutamente e che quindi hanno una maggiore diffusione.
      Per le notizie, che invece richiedono maggiore attenzione, le consiglio di dare un occhio alla nostra sezione STORIE dove potrà trovare diversi approfondimenti.

      reply
  • FILIPPA benigno

    Grazie per la correttezza, non mi piace condividere cose non esatte, ma come si fa ad essere sempre sicuri? Comunque il fatto per fortuna non è grave o di importanza rilevante, ciò dimostra che bisogna stare attenti quello che si condivide

    reply
    • Facta

      Non ti preoccupare, può capitare a tutti e in questo caso poi, si tratta di una notizia innocua 🙂

      reply
  • Anna Maria Carnevale

    Nella vostra risposta mi dite che non è corretto usare quella foto per dire che sulle strade italiane ci sono caprioli, daini e quant’altro. Non era assolutamente questo che volevo esprimere e non potete attribuirmi intenzioni non mie. Questo aumenta le mie preoccupazioni sulla libertà di espressione… Ho semplicemente condiviso quel post perchè amo gli animali e di scene come quella ne ho viste anche in Sardegna. Perciò non mi sono preoccupata dove fosse stata scattata la foto perchè non era quello lo scopo! E poi è una banalità che non ha fatto male a nessuno e non ha danneggiato nessuno!!!

    reply
    • Facta

      Ciao Anna Maria, non accusiamo nessuno, ci mancherebbe!
      Ribadiamo il nostro obbiettivo è quello di chiarire se una notizia sia vera o meno. Nel caso dei daini non lo è. Quei specifici daini non sono in Italia ma in Giappone. Come ti dicevo, è l’unione dell’immagine con la sua descrizione che identificano la notizia. Si in diversi luoghi italiani sono tornati animali che prima non si avvicinavano ma non è il caso dei daini nella foto.

      reply
  • Mauro

    Guarda che l’ ho saputo subito! Rimane ls bellezza della cosa. Che poi..animali selvatici..con il lockdown ..oggi li trovi ovinque…e questo non è un fake.., è cmq una realta’ quotidiana.
    Io…che pet motivi ‘ sanitari’..ho comtinuato a girare in auto..ho visto animali per le strade…che non vedevo da anni…senza contare che mio fratello..a Trieste…ha famiglie intere di daini e cinghiali che gli devastano l’ orto

    reply
    • Facta

      Ciao Mauro,
      non mettiamo in dubbio che ci siano molti animali in giro e che stiano riconquistando spazi, la notizia però sta girando molto e tu come tantissime altre persone l’hanno condivisa e utilizzata attribuita a moltissime città italiane diverse. Il nostro compito è quello di segnalare che la foto non corrisponde alla sua descrizione o didascalia, perchè è stata scattata in Giappone.

      reply
  • Loredana Middione

    vorrei sapere se è per questo innocuo errore di valutazione che facebook ha limitato le mie funzioni.
    Non posso pubblicare nei gruppi nè commentare. Non posso condividere video, foto e link
    è la terza volta in un mese e non capisco perchè dato che sono un utente tranquilla. Vedo certe cose che inneggiano al razzismo, alla violenza e la gente non mi pare abbia restrizioni! Sono sempre educata e cerco di fare ragionare le persone più intolleranti. Certo ho idee controcorrente come tanti altri e condivido cose varie che circolano ma non sono mai volgare, mai violenta. Anzi per lo più pubblico cose su animali (e per questo non mi sono accorta del fake della foto per me era solo bello vedere dei cervi in città e chi lo ha postato a scritto che era a cuneo), pubblico di natura e spiritualità. Perchè mi continuano a dare restrinzioni? Io vorrei capire per evitare errori ma non ti dicono il perchè! ti trovi la restrizione attiva improvvisamente e non ti dicono la causa. Non è possibile contattare l’assistenza in nessun modo per capire! Sarà qualcuno che mi segnala? Come posso fare? E’ per caso questo post questa volta a causare la terza restrizione in un mese? certo girano molte notizie scomode sulla pandemia, sul 5G ma ai miei amici che postano le stesse cose non li bloccano perchè sono stata presa di mira? mi potete aiutare a capire? non vorrei qualche problema o che mi chiudessero l’account e non so neanche che errori faccio! certo se è postare due cervi il problema a tutti quelli che inneggiano a rivoluzione, violenze, parolacce, sessismo che dovrebbero fargli?
    Mi aiutate per favore a trovare un modo per contattare l’assistenza? quando si va nel forum appaiono dei boot che se scrivi vogliono i dati e 30 dollari per sbloccare l’account! ma cosa è sto sistema che non si può contattare nessuno? grazie per una risposta e cordiali saluti

    reply
    • Facta

      Ciao Loredana,
      non possiamo intervenire sulle scelte di Facebook…
      É possibile che chi gestisce il gruppo ti abbia impedito di scrivere?
      Per quanto riguarda i bot, dati e 30 dollari farei molta attenzione, perchè Facebook non te li chiederebbe assolutamente ti consiglio quindi di segnalare tutto cliccando qui: Assistenza Facebook

      reply
  • Tatiana Massaro

    Vorrei sapere connche criterio controllano le foto! Ma porca puttana! Ci sono i cartelli stradali italiani! Come diamine fa a essere scattata in Giappone! Ignoranti!

    reply
    • Facta

      1. Non c’è bisogno di arrabbiarsi per una foto con dei cervi 2. La foto è stata scattata in Giappone come scritto nell’articolo 3. Non sappiamo dove veda i cartelli in italiano 4. qui può trovare il video Video – Cervi Nara Giapponedove si vede chiaramente la stessa strada dallo stesso punto in cui è stata scattata a Nara, in Giappone

      reply
    • Loredana Middione

      in quella che ho pubblicato io i cartelli italiani c’erano eccome

      reply
      • Facta

        Se lo ritiene necessario può inviarci la foto cliccando qui: Invia la tua segnalazione cliccando sul bottone whatsapp presente in tutte le pagine del nostro sito o in alternativa mandarci una messaggio, sempre su whatsapp al 3456022504.

        reply

Lascia un commento

× WhatsApp