TOP

No, questa foto non mostra un donna che era stata «assalita da George Floyd»

Aiutaci a migliorare Facta!
Partecipa al nostro breve sondaggio (servono 5 minuti), del tutto anonimo.
Potremo conoscere meglio il nostro pubblico, migliorare quello che facciamo e come lo facciamo.
CLICCA QUI PER INIZIARE

Il 6 luglio su Facebook è stata pubblicata un’immagine che mostra una donna con il volto tumefatto. La foto è accompagnata da un testo scritto da chi ha diffuso il contenuto in cui si sostiene che si tratterebbe di Aracely Henriquez, la donna che «durante un’intrusione domestica» sarebbe stata «assalita da George Floyd», afroamericano morto lo scorso 25 maggio negli Stati Uniti d’America durante un violento arresto da parte della polizia.

Questo contenuto è fuorviante e veicola una notizia falsa.

La foto è reale, ma non mostra il volto di una donna di nome Aracely Henriquez e non è stata scattata negli Stati Uniti d’America. L’immagine mostra in realtà Andrea Sicignano, una studentessa americana aggredita e violentata a Madrid nel 2018, come si può verificare qui. Lo scorso 12 giugno, la ragazza ha pubblicato un post su Facebook per avvertire che la sua foto era stata utilizzata per diffondere disinformazione su George Floyd.

Come ricostruito dai colleghi fact-checker di PolitiFact, in passato Floyd aveva avuto diversi problemi con la giustizia. Nel 2007, in particolare, era stato condannato a cinque anni di carcere per il suo coinvolgimento in una rapina a mano armata, ma alcuni elementi di questo fatto di cronaca sono stati recentemente inventati o esagerati e diffusi in rete. Tra questi c’è, ad esempio, la falsa narrazione di quell’evento: non è vero che durante la rapina del 2007 George Floyd ha colpito una donna. Stando a quanto ricostruito, è stato un complice.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp