TOP

No, il premio Nobel Mukwege non ha dichiarato che «ci hanno ordinato di dire che ogni morto è deceduto per Covid»

Il 22 giugno su Facebook è stata pubblicata un’immagine in cui compare una foto del dottor Dénis Mukwege e questo testo: «Dr Mukwege, nobel per la pace si RIFIUTA di mentire oltre la misure sul #COVID19: “Non posso sporcare ulteriormente mia coscienza per denaro, si riprendano pure il Nobel. Ci hanno ORDINATO di dire che ogni morto è deceduto per COVID, e io non partecipo più a questo sporco gioco».

Questa dichiarazione non trova riscontro in nessuna testata internazionale e nazionale e in nessun comunicato ufficiale del dottore. Si tratta quindi di una notizia frutto di fantasia. Andiamo con ordine.

Dénis Mukwege è un attivista e un noto chirurgo congolese a cui nel 2018 è stato assegnato il Premio Nobel per la pace, congiuntamente con l’attivista irachena Nadia Murad, per il lavoro svolto nel «porre fine all’uso della violenza sessuale come arma di guerra».

Il 30 marzo 2020 Mukwege è stato nominato dal governatore della provincia del Sud-Kivu (Repubblica Democratica del Congo) presidente della Commissione per la Salute istituita come risposta alla pandemia da Covid-19. Poco più di due mesi dopo, il 10 giugno, il chirurgo ha però lasciato l’incarico, spiegando in una nota pubblicata sul sito della sua fondazione i motivi che lo hanno portato a questa decisione. Tra questi non compare in alcun modo il fatto che gli sarebbe stato ordinato «di dire che ogni morto è deceduto per COVID».

Come hanno verificato i colleghi di Africa Check e BBC Reality Check la dichiarazione attribuita a Mukwege nell’immagine in questione è falsa. Un portavoce del premio Nobel ha dichiarato alla BBC che qualsiasi affermazione che non appare sulle pagine e sui siti ufficiali non corrisponde al vero.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (1)

Lascia un commento

× WhatsApp