TOP

Il video pubblicato dall’ex consigliere leghista Barbagallo non mostra dei migranti in viaggio verso l’Italia

Lunedì 20 luglio la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione via WhatsApp che chiedeva di verificare l’attendibilità di un video, pubblicato il 18 luglio su Facebook dall’ex consigliere comunale della Lega a Giarre (Catania) Giovanni Barbagallo, che ritrae una folla in movimento, con bagagli ed effetti personali, mentre intona dei canti in una lingua non decifrabile. 

Il video è stato pubblicato con la didascalia «Bellanova stiamo arrivando… Povera Italia!», intendendo dunque che le persone ritratte nel video potessero essere dei migranti in viaggio verso l’Italia.

Post Facebook pubblicato il 18 luglio 2020 da Giovanni Barbagallo (Lega)

Si tratta di una notizia falsa.

Il video originale è stato pubblicato su Twitter il 20 aprile 2020 da Federico Soda, capo-missione in Libia per l’Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim), che spiegava come il filmato ritraesse «centinaia di lavoratori migranti tunisini rimasti bloccati per settimane al confine tra Tunisia e Libia» e che erano finalmente riusciti a forzare il blocco e tornare a casa.


La notizia trova conferma nelle parole dal ministro dell’interno tunisino Hichem Mechichi, che il 21 aprile ha però parzialmente smentito la ricostruzione di Soda parlando di «persone lasciate passare dalle autorità» e non di un blocco forzato e confermando però che gli individui ritratti nel video sono «652 persone tunisine di ritorno dalla Libia».

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (1)

  • Franca Sulas

    I leghisti agiscono molto più spesso da cialtroni, pronti a mentire e a imbrogliare il prossimo, che da persone preparate, oneste, correttamente inserite nella vita politica e nelle funzioni di governo, sia locale che nazionale.

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp