Non è vero che nel 2020 ci sono stati meno decessi rispetto ai 5 anni precedenti - Facta
TOP

Non è vero che nel 2020 ci sono stati meno decessi rispetto ai 5 anni precedenti

Il 12 gennaio 2021 su Facebook è stato pubblicato un post contenente una tabella con i presunti dati Istat (divisi per area geografica) relativi al numero totale dei decessi in Italia, nel 2020 e nei 5 anni precedenti. La tabella mostra che i «morti assoluti» nel 2020 sarebbero in tutto 590.351, in calo rispetto al 2019 (quando ce n’erano stati 646 mila), ma anche rispetto ai quattro anni precedenti.

L’immagine contiene anche un testo dove si spiega che «Chiuso l’anno, abbiamo finalmente i numeri totali sui decessi (dati Istat)» ed è accompagnata da un commento che recita «E IO SAREI UN ‘volgare’, ‘negazionista’, ‘fascionazileghista’. Ma poffarbacco… VEDETE VOI».

Si tratta di una notizia falsa.

Innanzitutto, i dati riguardanti i decessi tra il 2015 e il 2019 sono corretti, come verificabile proprio sul sito dell’Istat. Quanto ai dati oggetto della nostra verifica, arrivano realmente dal sito dell’Istat e sono stati pubblicati il 30 dicembre a questo link, scaricabili alla voce «Datasets con i decessi giornalieri». Come spiegato dall’Istituto di statistica, tuttavia, i dati si fermano al 31 ottobre 2020, lasciando fuori dal calcolo gli ultimi due mesi dell’anno. 

Un report pubblicato sempre il 30 dicembre dall’Istat aggiunge che «il bilancio provvisorio del totale dei decessi del periodo gennaio-novembre 2020 ammonta a 664.623, 77.136 mila in più della media 2015-2019» e che l’eccesso di mortalità dovuto alla Covid-19 supera (sempre stando ai dati di novembre 2020) le 80 mila unità.

Al momento non disponiamo dunque dei «numeri totali» sui decessi del 2020, ma lo scorso 15 dicembre il presidente dell’Istat Gian Carlo Blangiardo aveva dichiarato che «una valutazione molto ragionevole» farebbe pensare che il computo finale per il 2020 supererà i «700mila decessi complessivi».

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (19)

  • Luca Menerella

    Vi sembra affidabile dire approssimativamente 700.000 morti su una stima che si basa sul nulla? Fate più fake news voi di altri.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Luca, la stima è stata fatta dall’Istat, non da noi.
      Si tratta di una stima perché i dati definitivi semplicemente, non ci sono ancora.

      reply
  • luca Penati

    Anzitutto ho semplicemente postato quanto inviatomi;
    Occorre cautela prima di affermare che io diffonda notizie false come da Voi scritto
    L’infondatezza del Vostro enunciato è passibile di tutela legale mediante querela di parte
    Ovviamente si tratta di dato tendenziali, in quanto non è possibile una stesura definitiva in così breve tempo dalla fine dell’anno oggetto della disputa
    Alla luce di quanto esposto, anche le Vostre affermazioni in merito risultano essere meramente ipotetiche
    Prendo atto dell’avviso ma nel contempo, invito ad una più opportuna cautela di agire, da parte Vostra, in futuro
    Distinti saluti

    reply
    • Facta

      Buongiorno Luca, noi ci occupiamo di verificare le notizie che ci vengono segnalate dagli utenti.
      Il messaggio a cui fai riferimento, probabilmente lo hai ricevuto da Facebook e non da noi. La piattaforma invia, a tutte le persone che hanno condiviso o interagito con un contenuto falso o non corretto, un avviso.
      Le nostre affermazioni non sono ipotetiche perchè abbiamo riportato quanto dichiarato dall’Istat, da cui è stato presa la tabella in questione.

      reply
  • Alessandro Fantato

    Io ho co diviso quella tabella postata da qualcun altro.
    Non avendo controllato la veridicità di tale tabella mi scuso con il social e con chi può averlo letto.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Alessandro, non si preoccupi! Può succedere a tutti di sbagliare 😉

      reply
  • Domenico Ritoli

    In questo caso qualcuno mente.. fornite voi dati certi delle morti reali 2020 . Grazie

    reply
    • Facta

      Buongiorno Domenico, come abbiamo scritto nel nostro articolo: «i dati riguardanti i decessi tra il 2015 e il 2019 sono corretti», il punto è che mancano i dati da novembre a dicembre e che, come riportato nel report pubblicato sempre il 30 dicembre dall’Istat, «il bilancio provvisorio del totale dei decessi del periodo gennaio-novembre 2020 ammonta a 664.623, 77.136 mila in più della media 2015-2019» e che l’eccesso di mortalità dovuto alla Covid-19 supera (sempre stando ai dati di novembre 2020) le 80 mila unità.

      reply
  • Mina

    Ma siamo sicuri che siano morti di covid? Io l’ho avuto il covid e stavo morendo in ospedale per una terapia sbagliata. Ho firmato e sono andata a casa con i giusti farmaci dopo 2giorni stavo bene

    reply
    • Facta

      Buongiorno Mina, ci sembra difficile pensare che potesse essere a rischio di morte e che nello stesso tempo abbia potuto firmare ed abbandonare l’ospedale in cui era ricoverata.
      Ha cartelle mediche o il suo foglio di dimissioni che dimostrano quanto dice?

      reply
  • Gabriele

    Fate le opportune ricerche prima di dichiare una notizia fake….sotto il tabulato copiato dall’istat c’è il link archivio istat.it…..le fake sono notizie vere che il popolo non deve sapre, inoltre andate contro l’articolo 21 della costituzione italiana
    Ripartizione 2015 2016 2017 2018 2019 2020*
    Nord 279.943 264.549 277.059 275.813 276.170 335.543
    Centro 123.304 115.725 123.236 117.311 119.519 126.750
    Mezzogiorno 197.361 184.985 198.803 189.875 193.782 202.330
    ITALIA 600.608 565.259 599.098 582.999 589.471 664.623
    *Il mese di novembre è stimato.
    https://www.istat.it/it/archivio/240401

    reply
    • Facta

      Buongiorono Gabriele,
      come abbiamo scritto nel nostro articolo: «i dati riguardanti i decessi tra il 2015 e il 2019 sono corretti», il punto è che mancano i dati da novembre a dicembre e che, come riportato nel report pubblicato sempre il 30 dicembre dall’Istat «il bilancio provvisorio del totale dei decessi del periodo gennaio-novembre 2020 ammonta a 664.623, 77.136 mila in più della media 2015-2019» e che l’eccesso di mortalità dovuto alla Covid-19 supera (sempre stando ai dati di novembre 2020) le 80 mila unità.

      reply
  • Massimo Brusorio

    Questa che state dando voi è una notizia falsa, perché da quello che ci hanno detto i telegiornali e i canali d’informazione ufficiali aggiungendo una media di 500 morti giornalieri non si arriva ai numeri che avete dichiarato voi.
    Voi state facendo terrorismo mediatico, e cercherò altre conferme per poter agire per via legale nei vostri confronti .
    Disonesti e terroristi.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Massimo, i numeri non li abbiamo dichiarati noi, ma l’Istat.

      reply
  • Egidio Addis

    Grazie,quanto da lei precisato è molto utile al fine di mettere in chiaro la verità statistica…chi non ragiona in equilibrio con la verità commette un grave errore…rispetto infatti ad alcune critiche sulla tabella non potevo rispondere perché dopo aver chiesto spiegazioni all’autore ( ENRICO MASALA) non ho avuto alcuna risposta…ciò è la prima volta che mi accade e mi dispiace pensando che ci fosse più serietà…vi ringrazio e mi scuso.

    reply
  • ANGELO

    Avete alla fine verificato i dati a fine 2020?

    reply
    • Facta

      Buongiorno Angelo,
      come abbiamo scritto nel nostro articolo: «Un report pubblicato sempre il 30 dicembre dall’Istat aggiunge che «il bilancio provvisorio del totale dei decessi del periodo gennaio-novembre 2020 ammonta a 664.623, 77.136 mila in più della media 2015-2019» e che l’eccesso di mortalità dovuto alla Covid-19 supera (sempre stando ai dati di novembre 2020) le 80 mila unità.»

      reply
  • Mariella Marengo

    Non sono negazionista, ma, ho visto altre tabelle, che non sono questa: non sapevo che i fact cecker che a tutti gli effetti sono per me “delatori” fossero il VERBO di DIO. Capita a tutti di sbagliare? Nulla di piu’ vero. Questo vale anche per voi!

    reply
    • Facta

      Buonasera Mariella, assolutamente può capitare anche a noi, per questo motivo è presente sul nostro sito la sezione dedicata ai nostri eventuali errori e che può trovare QUI

      reply

Lascia un commento

× WhatsApp