Non è vero che «l’isolamento dei virus è una farsa»: Sars-CoV-2 è stato isolato e purificato - Facta
TOP

Non è vero che «l’isolamento dei virus è una farsa»: Sars-CoV-2 è stato isolato e purificato

Il 21 giugno 2021 la redazione di Facta ha ricevuto via WhatsApp la richiesta di verificare un articolo pubblicato il 18 giugno 2021 da Database Italia e intitolato “La prova definitiva che l’isolamento dei virus è una farsa”. L’articolo è firmato da Stefano Scoglio, delle cui teorie sulla pandemia abbiamo già parlato più volte. L’articolo sostiene che il virus Sars-CoV-2 non sarebbe mai stato isolato, in quanto non sarebbe mai stato ottenuto in forma pura ma solo coltivato in colture cellulari, dove non sarebbe distinguibile da altre «particelle simil-virali». Non è quindi possibile, secondo Scoglio, garantire che tale virus esista e che sia il responsabile della Covid-19. Nell’articolo Scoglio sostiene anche che nessun virus sia stato veramente isolato secondo i criteri desiderati da Scoglio stesso, ovvero ottenuto in forma pura e quantificata, e che questo fatto «porrebbe in una crisi esiziale le stesse fondazioni della virologia». Infine, Scoglio sostiene che non è stato effettuato nessun esperimento valido che confronti cosa accade alle cellule infettate da Sars-CoV-2 rispetto a cellule non infettate.

Si tratta di affermazioni false. Vediamole con ordine.

Per prima cosa, Scoglio nell’articolo fa spesso riferimento a un documento di luglio 2020 dei Centers for disease control and prevention (Cdc) secondo cui «al momento non sono disponibili isolati del virus 2019-nCoV quantificati», indicandolo come ammissione ufficiale che il virus non fosse stato isolato. Come avevamo spiegato in precedenza su Facta, questa frase significa solo che non era disponibile una quantificazione precisa del numero di particelle virali nei campioni di virus. Gli stessi Cdc il 29 dicembre 2020 hanno comunicato che Sars-CoV-2, «il virus che causa Covid-19, è stato isolato in laboratorio ed è disponibile per la ricerca da parte della comunità scientifica e medica». 

Veniamo al cuore dell’argomentazione dell’articolo. Scoglio ritiene che la definizione di «isolamento» usata normalmente in microbiologia sia priva di senso, perché è necessario coltivare il virus in un mezzo biologicamente complesso come una coltura cellulare e quindi non è «isolato» nel senso di un preparato puro che non contenga niente altro. Scoglio nell’articolo, a supporto delle proprie tesi, mostra delle e-mail apparentemente scritte dai Cdc e da un team di scienziati cinesi, che indicano come «impossibile» l’isolamento del virus senza una coltura cellulare. I virus, infatti non si replicano da soli ma sono parassiti obbligati: hanno bisogno di cellule in cui riprodursi. 

Questo però non significa che sia impossibile purificare il virus (ovvero ottenere le particelle virali senza contaminanti, come richiede Scoglio) da tali colture, che sono solo il primo passo necessario a ottenere una quantità di virus adatta allo studio. In questo senso è «impossibile» isolare il virus senza usare una coltura di cellule. Separare il virus dalla coltura cellulare però è possibile: si può filtrare il liquido delle colture, per esempio. 

Secondo Scoglio però è necessaria anche una procedura per separare il virus da tutte le varie particelle «simil-virali» di cui parla come gli esosomi, piccole vescicole che vengono secrete da molte cellule. A differenza di quanto sostenuto da Scoglio, il quale scrive che «i virologi si ostinano a generare colture indistinte», tale procedimento esiste e si chiama purificazione. I virus sono stati purificati per la prima volta nel 1935 dal ricercatore statunitense Wendell M. Stanley, che vinse per questo il premio Nobel per la chimica nel 1946. La purificazione di virus è oggi una procedura di routine in virologia, tanto che vi sono numerosi protocolli standard e kit commerciali per questo scopo, inclusi protocolli specifici per i coronavirus.

Il virus Sars-CoV-2 è stato isolato, purificato e quantificato nel senso in cui richiede Scoglio? Sì, come si può vedere ad esempio in questo studio del 20 maggio 2021 in cui Sars-CoV-2, dopo essere stato coltivato su cellule, è stato ottenuto in forma pura con esplicita attenzione al rimuovere possibili contaminazioni. Nello studio il virus purificato è stato confermato essere infettivo – a sua volta – su cellule, esattamente il tipo di esperimento che Scoglio invoca nell’articolo.

Un altro argomento dell’articolo di Scoglio è che non ci sarebbero esperimenti che mostrino davvero la cosiddetta citotossicità (ovvero l’effetto negativo sulle cellule) dell’infezione da Sars-CoV-2, perché effettuati senza validi esperimenti di controllo in cui si osserva che cosa succede alle cellule non infettate dal virus. Anche questa affermazione è falsa. In questo studio ad esempio sono state confrontate le condizioni di cellule del cuore infettate o meno da Sars-CoV-2; in questo invece viene confrontata la morfologia di cellule polmonari sane e infettate da Sars-CoV-2. 

In conclusione, non è vero che il virus Sars-CoV-2 non è stato isolato: non solo è stato isolato in coltura cellulare come abbiamo più volte verificato su Facta, ma è stato anche purificato e quantificato. Allo stesso modo, non è vero che nessuno studio avrebbe confrontato cellule infettate o meno con il virus Sars-CoV-2 per verificare l’effetto patologico del virus. In generale, a differenza di quanto sostiene Scoglio, i virus vengono isolati e purificati regolarmente da oltre ottant’anni, con protocolli ben conosciuti e standardizzati e questo è avvenuto anche per Sars-CoV-2.

Photo: Virus Sars-CoV-2 al microscopio elettronico. Immagine dal Niaid, licenza CC-BY-2.0

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (29)

  • Ciro

    Cazzate, fate pena.chi è stato l’autore, dove sono i documenti? Pagliacci siete dei pagliacci, il sars-cov2 non è stato isolato né sequenziato, le informazioni sul virus sono frammentarie motivo per il quale non viene utilizzato in forma attenuata nei vaccini ma un retrovirus di scimpanzé. Buffoni

    reply
    • Facta

      Buongiorno Ciro, ci potrebbe indicare gli studi scientifici riconosciuti a supporto della sua tesi?
      Tutte le parole sottolineate in giallo presenti nel nostro articolo sono link alle fonti a cui facciamo riferimento.

      reply
    • ugo

      non sapevo che scoglio avesse una scimmietta ammaestrata di nome ciro

      reply
      • Francesco Basile

        Il virus sars-cov2 non è stato isolato
        c’è un virologo che lo afferma…di certo non è uno di quelli pagati dalle case farmaceutiche che fanno vedere in tv

        reply
        • Facta

          Buongiorno Francesco, ci potrebbe indicare la fonte della sua affermazione? Il nome del virologo? Un contenuto scientificamente riconosciuto che ne attesti la veridicità?

          reply
        • Giacomo

          Perché bisogna sempre pensare a un complotto o a scienziati attori che sono pagati e corrotti dalle case farmaceutiche per raccontare panzane? Lo stesso se le capita un attacco cardiaco, non si faccia ricoverare, perché magari il chirurgo è un fantoccio che farà esperimenti sul suo corpo e, per dettato governativo di contenimento della popolazione, farà di tutto per ucciderla. Nella mia esperienza ho molti medici amici di famiglia e ne ho conosciuto molti altri che sono tutti delle persone eccezionali, dediti al proprio mandato e nessuno pagato per far del male ad altri. Ne ho visto uno piangere perché accusato da un genitore maleducato di voler uccidere la propria figlia. “Signore, io ho investito la mia vita per salvare gli altri, ho giurato di dedicarmi a questo, e lei mi accusa di essere un killer? SI vergogni!”

          reply
  • Giovanni

    Non basta che diciate che è una notizia falsa solo perché viene da voi. Non mi fido. Date dimostrazione di avere le prove della vostra affermazione. Vi invito formalmente a portare le prove o a rimuovere il blocco prima che mi rivolga al mio gruppo di avvocati per inoltrare una denuncia di censura.
    I link che mettete nell’articolo non sono documenti scientifici riconosciuti. Prego allegare testo della ricerca scientifica di riferimento.

    reply
    • Facta

      Buongiorno, tutte le parole sottolineate in giallo sono link alle fonti a cui facciamo riferimento nel testo.

      reply
    • Giacomo

      Lei ha dato la stessa diffida a chi ha pubblicato il bugiardino dell’Aspirina o della Novalgina che mettono in guardia contro grossi eventuali effetti collaterali? Hai mai messo sull’attenti il suo pescivendolo perché i gamberetti debbono essere assolutamente privi di controindicazioni? Sì, perché proprio l’altro giorno un gamberetto ha spedito al Creatore un signore per shock anafilattico. Mi piace pensare che non si parli per eccessi. Provi a confrontare le notizie su questo sito con altre e discrimini con la sua intelligenza, con la sua cultura e col buon senso. Vedrà che non è necessario arrabbiarsi. Stia bene.

      reply
  • Kate

    Dove sono le pubblicazioni che dimostrino che il virus sars-cov-2 è stato isolato, purificato e quantificato? Le pubblicazioni da voi specificate non lo dimostrano.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Kate, tutte le pubblicazioni presenti nel nostro articolo (sono consultabili se sottolineate in giallo) dimostrano quanto abbiamo riportato nel testo.

      reply
  • Silvia Galluzzo

    Ritento..se nell articolo specificate che:
    secondo cui «al momento non sono disponibili isolati del virus 2019-nCoV quantificati», indicandolo come ammissione ufficiale che il virus non fosse stato isolato. Come avevamo spiegato in precedenza su Facta, questa frase significa solo che non era disponibile una quantificazione precisa del numero di particelle virali nei campioni di virus.”
    Questo significa esattamente che non è stato isolato, se non hanno quantificato un preciso numero di particelle virali significa che non avendo isolato il virus non sai quante particelle ci sono.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Silvia, è un po’ come dire che se non so esattamente quante patate ho in un camion non posso dire che in quel camion ci sono delle patate.
      Le particelle virali hanno dimensioni leggermente diverse e quindi “contarle” è un po’ difficile perché non puoi andare a peso ma puoi fare una stima
      Esattamente come nel caso delle patate: se so di avere 1 kg di patate, non so se ho esattamente se 5, 4, 6, 10 patate.
      È possibilissimo che ci siano isolamenti quantificati più recenti.

      reply
      • francesco

        Complimenti per la fallace furbacchioni ! qua non si sta chiedendo se ci sono patate in un camion di patate. L’analogia corretta è : sul camion di patate gialle hanno detto che c’è una patata rossa, altamente velonosa, che è causa di male…ce la fate vedere?

        reply
        • Facta

          Buongiorno Francesco, la questione di fondo era la quantificazione.
          Come abbiamo spiegato nel nostro articolo il virus è stato è stato isolato purificato e quantificato, per verificare quanto abbiamo dichiarato puoi cliccare su uno dei tanti link alle fonti presenti nell’articolo, sono sottolineati in giallo.

          reply
        • Giacomo

          Che modo arrogante di parlare! Io mi fido di chi parla in modo pacato e dà delle idee perché altri le confrontino, sul metodo galileiano o metodo scientifico. Non mi fido di chi alza troppo la voce.

          reply
  • Giuliana Cenci

    Perchè, invece di aggredire e censurare, non vi confrontate direttamente con gli interessati? un pubblico dibattito sarebbe interessantissimo

    reply
    • Facta

      Buongiorno Giuliana, chi è che avremmo aggredito e censurato?

      reply
  • Luca Piva

    Buon giorno facta, sono un ignorante in materia e pongo una domanda forse stupida ma che mi aiuterebbe a capirne di più, dato che di un qualsiasi virus non esiste al mondo un immagine dovuta al fatto che non se ne conoscono nemmeno le precise dimensioni (non esiste un microscopio così potente da poterlo vedere) Come fanno i ricercatori ad essere sicuri della sua purezza? Tutti i disegni che vediamo dei virus e soprattutto del corona rimangono tali quali sono… Disegni. Se mi potete aiutare vi ringrazio già in anticipo, e buon lavoro

    reply
    • Facta

      Buongiorno Luca, a questo link può trovare «le prime immagini al microscopio elettronico del virus SARS-CoV-2»

      reply
  • Federico

    Se l’isolamento del virus è stato conclamato dal CDC il 29 Dicembre 2020, i tamponi fatti precedentemente sono da considerare nulli?

    P.S. Complimenti per la pazienza nel rispondere ai commenti

    reply
    • Facta

      Buongiorno Federico, l’isolamento del virus, come è possibile verificare in questo articolo, risale a molto prima secondo la timeline, presente a fondo pagina, leggiamo:
      On January 20, 2020, CDC received a clinical specimen collected from the first reported U.S. patient infected with SARS-CoV-2. CDC immediately placed the specimen into cell culture to grow a sufficient amount of virus for study.
      On February 2, 2020, CDC generated enough SARS-CoV-2 grown in cell culture to distribute to medical and scientific researchers.
      On February 4, 2020, CDC shipped SARS-CoV-2 to the BEI Resources Repository.

      reply
      • Francesco

        Mandaci gli studi, così tutti sono tranquilli

        reply
        • Facta

          buongiorno Francesco, cliccando sulle parole sottolineate in giallo si può accedere a tutte le fonti a cui facciamo riferimento nel testo.

          reply
  • Paolo Candela

    Ho una domanda: se il virus è stato isolato, come mai non è stato creato un efficacissimo vaccino con il virus attenuato o morto come ormai sappiamo che funziona perfettamente per l’immunizzazione permanente? Come mai si ricorre a vaccini sperimentali in mRNA dei quali non si conosce ne efficacia ne effetti collaterali neanche nel lungo periodo.

    reply
    • Facta

      Buongiorno Paolo, non tutti i virus sono uguali, per la stessa teoria non si spiega ad esempio come mai non sia ancora stato trovato un vaccino per l’HIV.
      In questo articolo abbiamo spiegato come è avvenuto l’isolamento del virus.

      reply
  • Daniele

    Che pazienza che avete ragazzi. Complimenti e buon lavoro

    reply
  • Cafiero

    Arrendiamoci… certe persone sono disposte a credere a tutto… qualsiasi cosa si dica, per loro esiste il complotto e basta… un attimo… devo rispondere a Bill Gates: devo dargli il mio Iban su cui versare la somma che mi deve per questo post… ;P

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp