Le scuole inglesi non distribuiscono opuscoli che insegnano ai bambini «a non temere i pedofili» - Facta
TOP

Le scuole inglesi non distribuiscono opuscoli che insegnano ai bambini «a non temere i pedofili»

Il 15 agosto 2022 su Facebook è stato pubblicato un post contenente alcune immagini tratte da volantini in lingua inglese, corredate da disegni che insegnano ai bambini a non aver paura degli estranei, a non urlare o piangere in loro presenza e a non definirli “pedofili” perché «ciò può essere offensivo quanto la parola con la N».

Le immagini sono accompagnate da un testo, scritto dall’autore del post, in cui si legge: «LO SPORCO MONDO CHE VOGLIONO PER I NOSTRI BAMBINI. SVEGLIATEVI! Nella lorda Albione (Inghilterra) si insegna ai bambini a non temere i pedofili. Gli opuscoli distribuiti nelle scuole materne recitano: “Cosa fare se uno sconosciuto vi avvicina per strada? Non dovete avere paura di lui, di solito non vi farà nulla di male. Non gridate e non piangete, potreste ferire i sentimenti di un estraneo. Non chiamarlo pedofilo, è una parolaccia. Cercate di conoscerlo meglio. Vuole solo farsi nuovi amici come te. Invitatelo a casa vostra. Non puoi immaginare quanto possa essere divertente il tuo nuovo amico”».

Si tratta di una notizia falsa.

Le immagini dei presunti volantini sono originariamente comparse l’8 agosto 2022 su alcuni siti web russi (qui e qui) insieme all’informazione secondo cui tali istruzioni sarebbero state distribuite «negli asili» del Regno Unito. Proprio come nella versione italiana, la didascalia originale non contiene alcun riferimento specifico alle scuole in cui si sarebbe svolta la distribuzione e la notizia dell’iniziativa non compare su alcun mezzo d’informazione, britannico o internazionale. 

I siti web russi riportano inoltre un’ulteriore pagina del volantino, non presente nel post oggetto della nostra verifica, in cui si esortano i bambini a invitare gli sconosciuti in casa, perché «non crederesti a quanto possa rivelarsi gentile e divertente il tuo nuovo amico». In questo, come negli altri casi, i disegni non sono accompagnati da alcun logo o informazione che possano collegarli a istituzioni educative pubbliche o private.

Raggiunti dai colleghi inglesi di Reuters, sia il dipartimento per l’istruzione britannico (DfE, Department for Education) che l’ufficio non ministeriale incaricato di ispezionare le istituzioni educative inglesi e di riferire in Parlamento (Ofsted, Office for Standards in Education, Children’s Services and Skills) hanno smentito l’esistenza del volantino. 

Un portavoce del DfE ha spiegato di non aver motivo di credere alla veridicità del contenuto e che «nessun insegnante o dirigente autorizzerebbe qualcosa di così chiaramente pericoloso», mentre l’Ofsted ha chiarito di non essersi mai imbattuto in simili volantini e di dubitare «fortemente» della loro esistenza.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp