Liz Truss non ha detto che non importa se «moriranno milioni di cittadini» nel caso di uso di armi nucleari - Facta
TOP

Liz Truss non ha detto che non importa se «moriranno milioni di cittadini» nel caso di uso di armi nucleari

Il 6 settembre 2022 è stata pubblicato su Twitter lo screenshot di un messaggio su Telegram in cui si vede una foto di Liz Truss, la nuova prima ministra del Regno Unito, accompagnata da un commento. Nel testo si legge che Truss avrebbe recentemente affermato che se la situazione le «richiederà di premere il pulsante nucleare» lei sarebbe pronta a farlo immediatamente.

Inoltre, secondo il testo riportato nella foto in analisi, Truss avrebbe aggiunto che «non importa che moriranno milioni di cittadini, per me la cosa principale è la democrazia e i nostri ideali. I leader occidentali, per come la vediamo, sono pronti per una guerra nucleare e competono per vedere chi sarà il primo a ricevere l’onore di premere il pulsante».

Si tratta di una notizia falsa. Vediamo perché.

Il 23 agosto 2022, prima di essere eletta alla guida del Paese, Liz Truss, leader del partito conservatore inglese, aveva partecipato a un evento elettorale a Birmingham. In quell’occasione aveva risposto ad alcune domande poste dal moderatore dell’evento, il giornalista John Pienaar.

Come si può verificare nel video dell’evento, Pienaar ha chiesto a Truss (min. 01:48) se, in una particolare e rara situazione di pericolo e minaccia, sarebbe pronta a dare l’ordine di scatenare le armi nucleari. Il giornalista ha inoltre aggiunto: «Significherebbe l’annientamento globale. Non le chiederò se premerà il pulsante, lei dirà di sì, ma di fronte a questo compito io mi sentirei fisicamente male. Come la fa sentire questo pensiero?». 

A questo punto si sente Truss rispondere (min: 02:18) «Penso che sia un dovere importante del Primo Ministro e sono pronto a farlo» ribadendo, dopo un applauso del pubblico, «sono pronta a farlo».

Contrariamente a quanto sostenuto nel post oggetto della nostra analisi, quindi, Liz Truss ha espresso il suo favore all’uso di armi nucleari, ma non ha accennato alla morte di milioni di cittadini, né alla democrazia o agli altri leader occidentali.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter gratuita di Facta
Ogni sabato mattina riceverai il meglio del nostro lavoro 
 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp