No, la figlia del presidente del WEF non ha detto che stanno arrivando «lockdown climatici» - Facta
TOP

No, la figlia del presidente del WEF non ha detto che stanno arrivando «lockdown climatici»

Il 31 luglio 2023 è stato pubblicato su Facebook lo screenshot di un articolo in inglese pubblicato il giorno precedente e intitolato “Klaus Schwab’s Daughter: ‘Permanent Climate

Lockdowns Coming – Whether You Like It or Not’” (in italiano, “La figlia di Klaus Schwab: ‘Lockdown climatici permanenti  in arrivo – Che vi piaccia o no’”). 

Il riferimento è alla teoria del complotto infondata su presunti “lockdown climatici” promossi dai governi e dalle élite, che starebbero usando il cambiamento climatico come pretesto per imporre nuove restrizioni alla libertà di movimento delle persone. 

Si tratta di una notizia falsa. 

L’articolo citato nel post oggetto di analisi è stato pubblicato originariamente dal sito The People’s Voice, precedentemente conosciuto come NewsPunch, noto per diffondere notizie false e infondate su svariate tematiche.

Passiamo al contenuto dell’articolo in questione. Nel pezzo si legge che Nicole Schwab, membro del Comitato esecutivo del World Economic Forum (WEF) e figlia del presidente del Forum Klaus Schwab, avrebbe rilasciato la dichiarazione sui lockdown climatici durante una tavola rotonda nel 2020. Secondo The People’s Voice, «il gruppo di partecipanti stava discutendo su come la falsa minaccia di una “emergenza immediata” possa essere utilizzata per far avanzare ulteriormente il piano “Great Reset” del WEF per l’umanità». Il sito noto per diffondere disinformazione in questo caso si riferisce alla teoria del complotto priva di fondamento conosciuta con il nome “Grande reset”. Questa teoria accusa falsamente il World economic forum di aver creato il virus Sars-CoV-2 in laboratorio, così da porre le basi per un controllo centrale dell’economia e una società di stampo marxista.

L’articolo di The People’s Voice cita l’intervento di Nicole Schwab, tenuto durante un incontro svoltosi a Yvorne, in Svizzera, nel giugno del 2020. Nell’occasione Schwab si era focalizzata sull’urgenza di una transizione verde a livello globale, cioè un processo di innovazione tecnologica incentrato sulla sostenibilità ambientale. In particolare, secondo Schwab, la crisi legata alla pandemia di Covid-19 ha «dimostrato che, prima di tutto, le cose possono cambiare molto rapidamente quando ci mettiamo in testa di farlo e quando sentiamo l’emergenza immediata per i nostri mezzi di sostentamento. E in secondo luogo, che chiaramente il sistema che avevamo prima non è sostenibile». Per questo motivo, tale situazione è ritenuta da Nicole Schwab come un’opportunità straordinaria di accelerare la transizione verde. 

In nessuna parte del suo intervento Nicole Schwab ha affermato che sarebbero in arrivo lockdown climatici, come erroneamente sostenuto da The People’s Voice.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (4)

  • Luca

    Chi controlla invece quello che scrivete voi? E chi controlla chi vi controlla?

    reply
    • Facta

      Buongiorno Luca, puoi farlo anche tu se individui uno studio scientifico ufficiale che smentisca quanto abbiamo scritto.

      reply
  • Mike

    Rivedete i vostri articoli. A volte sbagliate di grosso. Vedete la questione sangue giovane per ridurre l’invecchiamento: prima smentito, poi accettato.

    reply
    • Facta

      Buongiorno, potrebbe fornirci le fonti della sua dichiarazione?

      reply

Lascia un commento

× WhatsApp