Non è vero che negli Stati Uniti ci sono state «2.433 morti fetali» causate dal vaccino - Facta
TOP

Non è vero che negli Stati Uniti ci sono state «2.433 morti fetali» causate dal vaccino

Il 9 novembre 2021 su Facebook è stato pubblicato un post in cui si legge: «2433 morti fetali nei dati VAERS a seguito delle iniezioni per il vaccino Covid».

Si tratta di una notizia falsa.

Come abbiamo spiegato più volte (qui, qui e qui), il sistema Vaers – creato negli Stati Uniti nel 1990 per rilevare possibili problemi di sicurezza nei vaccini autorizzati nel Paese e co-gestito dai Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) e dalla Food and Drug Administration (Fda) statunitense – accetta e analizza le segnalazioni di possibili eventi collaterali che possono sorgere dopo una vaccinazione. Vaers è però un sistema di segnalazione passivo: questo vuol dire che ci si affida alle persone per inviare rapporti su possibili reazioni avverse e per questo il sistema, si legge nello stesso sito del sistema, «non è stato progettato per determinare se un vaccino ha causato un problema di salute, ma è particolarmente utile per rilevare modelli insoliti o inaspettati di segnalazione di eventi avversi che potrebbero indicare un possibile problema di sicurezza con un vaccino». 

Questo significa che i rapporti Vaers non possono essere utilizzati per determinare se un vaccino ha causato o contribuito a un evento avverso o una malattia. Su Facta abbiamo pubblicato un approfondimento su come NON interpretare i dati sugli eventi avversi da vaccino. 

Passiamo al numero riportato nel post oggetto di verifica sulle presunte morti in utero dopo la vaccinazione anti Covid-19. Il dato (2.433) e la rispettiva notizia sono stati originariamente pubblicati lo scorso 7 novembre dal sito Health impact news. Come hanno verificato i colleghi di Lead Stories, il dato non trova conferma in un’analisi delle segnalazioni ricevute nel sistema Vaers. Il sito di fact-checking ha riscontrato che al 9 novembre erano state segnalate, dopo la vaccinazione, 1.193 morti fetali e non 2.433. 1.193 segnalazioni, ribadiamo, non significa che è assolutamente certo che 1.193 donne hanno perso i loro bambini a causa della vaccinazione.

Contattato dai colleghi spagnoli di Newtral, Tom Shimabukuro – vicedirettore dell’Office of Immunization Safety del Cdc – ha affermato che «il Cdc non ha osservato modelli insoliti o imprevisti nei dati Vaers che indicano un problema di sicurezza del vaccino contro Covid-19 durante la gravidanza». Il Cdc ha raccomandato la vaccinazione alle donne in gravidanza: «Vaccinarsi contro la Covid-19 può proteggerti da gravi malattie causate dal nuovo coronavirus Sars-CoV-2 e una mamma sana è importante per un bambino sano».

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp