Sei persone sono decedute durante la sperimentazione del vaccino Pfizer, ma il vaccino non c'entra - Facta
TOP

Sei persone sono decedute durante la sperimentazione del vaccino Pfizer, ma il vaccino non c’entra

Il 14 dicembre 2020 su Facebook è stata pubblicata un’immagine che riporta questo testo: «Vaccino Pfizer 6 persone sono morte durante la sperimentazione. La notizia gira su molte testate internazionali tranne quelle italiane». Il riferimento è alla Pfizer, azienda farmaceutica che, insieme alla BioNTech, ha lavorato ad un vaccino contro il nuovo coronavirus. 

Si tratta di una notizia incompleta e decontestualizzata che veicola un contenuto fuorviante. Andiamo con ordine.

L’11 dicembre la Food and drug administration (Fda), ente governativo che negli Stati Uniti d’America si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, ha rilasciato l’autorizzazione all’utilizzo nel Paese del vaccino Pfizer-BioNTech. Il giorno precedente la Fda aveva reso pubblico un documento informativo riguardante la riunione del proprio comitato consultivo sui vaccini, occasione in cui era stata raccomandata l’autorizzazione all’uso del vaccino Pfizer contro la Covid-19.

Nel documento si legge (p.43) che su oltre 43 mila persone arruolate per la sperimentazione del vaccino, 6 sono decedute. Due vittime si sono verificate nel gruppo a cui è stato dato il vaccino, mentre quattro in quello in cui è stato somministrato il placebo. Come abbiamo già chiarito, la fase 3 della sperimentazione di un vaccino prevede che a metà dei volontari sia somministrato un semplice placebo. Si tratta di studi effettuati “in doppio cieco”: né il volontario sottoposto al test né il medico che somministra l’iniezione sa se riceve il placebo o il vaccino, per eliminare ogni possibile influenza dovuta alle aspettative di entrambi. 

Quindi, solamente a 2 persone delle 6 decedute era stato somministrato il vaccino contro il nuovo coronavirus. Sempre secondo quanto riportato dalla Fda, la prima persona deceduta ha avuto un attacco di cuore 62 giorni dopo aver ricevuto la seconda dose della vaccinazione ed è deceduta tre giorni dopo. La seconda persona, obesa e con una forma di arteriosclerosi preesistente, è morta di arteriosclerosi tre giorni dopo la prima dose. Come spiegato dal sito di fact-checking statunitense PolitiFatc, ciò significa che nessuna di queste morti è stata collegata al vaccino.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (14)

  • Giuliana

    No non mi è piaciuto perché x me i vaccini sono tossici… dentro c’è di tutto e di più…siccome stanno ingannando le persone a fare il vaccino x il virus. E invece non fa niente solo soldi milioni di euro x le case farmaceutiche….dunque i vaccini fanno malissimo alla popolazione perché la sperimentazione di un vaccino dura diversi anni….il che significa che non si può tirare fuori un vaccino con un mese….. il che significa che vogliono far fuori più della metà della popolazione…..e poi tanti soldi allo stato e case farmaceutiche…..

    reply
    • Facta

      Buongiorno Giuliana,
      non ci sono dati che dimostrino l’eventuale tossicità dei vaccini, ti consiglio di leggere l’articolo che abbiamo scritto, proprio su questo argomento. Lo puoi trovare qui.
      Per quanto riguarda la velocità nella produzione di un vaccino contro la Covid-19 ne abbiamo parlato in QUESTO ARTICOLO.
      Per quanto riguarda la riduzione della popolazione ne abbiamo parlato QUI.

      reply
      • Francesco

        È notizia di oggi 5 gennaio 2021 che è morta infermiera di 41 anni e in buona salute. È stata aperta indagine e non si può escludere a priori una correlazione tra il vaccino della Pfizer e la morte dell’infermiera. Personalmente confido nel vaccino italiano che sta dando buoni risultati, ma bisogna aspettare ancora 6 mesi. Negare che l’attuale vaccino che stanno somministrando in Italia non può dare gravi effetti collaterali è fare un favore alla Pfizer che si deve assumere le responsabilità degli eventuali danni che il suo prodotto può causare alle persone.

        reply
        • Facta

          Buongiorno Francesco, ci potrebbe indicare un link alla notizia?

          Grazie

          reply
          • Paolo

            Perché non raccontate di 11 bambini uccisi dalla Pfizer e 200 resi storpi per aver dato medicinali non autorizzati?

          • Facta

            Buongiorno Paolo, ha modo di dimostrare quanto scrive? Se dovesse avere dei documenti o dei link di riferimento saremo lieti di verificarne i contenuti.

  • cris

    e io vi consiglio di leggere i bugiardini e di andare a vedere tutte le sentenze dei danneggiati da vaccino. Oppure in alternativa contattare tutti quei genitori che hanno figli danneggiati ma lo stato non vuole pagare!! o ancora a esaminare la documentazione scientifica sui risultati delle analisi dei vaccini… c’è di tutto!!Spiegatemi a cosa serve uno scudo penale alle case farmaceutiche se i vaccini sono puliti e non fanno male!!

    reply
    • Facta

      Buongiorno cris,
      ogni medicinale ha le sue controindicazioni. A quali sentenze fa riferimento? In quali casi lo Stato non ha voluto pagare? Quale documentazione scientifica delle analisi dei vaccini?
      Le consiglio di leggere l’articolo che abbiamo scritto riguardo ai vaccini, ai loro rischi ma soprattutto al loro benefici, lo puoi trovare qui

      reply
    • Facta

      Buongiorno Claudio,
      LINK DI ASKANEWS > Come riportato nell’articolo: «Le autorità preposte hanno istituito una commissione speciale per esaminare l’incidente. “Il controllo iniziale non ha rilevato una connessione tra l’accaduto e il vaccino, la campagna di vaccinazione continua”, ha aggiunto il ministero della Salute.»
      LINK DI REPUBBLICA > Come riportato nell’articolo: è stato «stabilito di interrompere la sperimentazione clinica» per una reazione avversa, è il motivo per cui si eseguono le sperimentazioni prima di distribuire il vaccino ad un alto numero di persone.
      LINK DE LA STAMPA > il giorno dopo si è scoperto che il volontario non aveva ricevuto il vaccino ma faceva parte delle persone a cui era stato somministrato il placebo. Abbiamo verificato questa notizia il 22 otobre e qui puoi trovare l’articolo.
      LINK DI OPEN > si è trattato di 2 persone su 144 somministrazioni e di cui uno è stato dimesso dopo poco (a differenza dell’altra che invece ha avuto una reazione più grave).
      Il vaccino, anche se secondo i dati forniti può dare delle risposte avverse minime (0,63%), è stato sconsigliato alle persone che gravi allergie.

      reply
  • LUCA GATTA

    e davvero allucinante nonche vergognoso come la FDA o meglio fda cerchi di coprire in tutti i modi anche in maniera ridicola i decessi dovuti al farmaco ( ah ma lui era obeso ah ma quello aveva la sclerosi ecc ecc. )
    non so se ce da aver piu paura del CORONAVIRUS o della fda
    buon articolo
    non sapevo dei 6 decessi in TV tengono all’oscuro ogni cosa

    reply
  • Alberto

    È ancor più chiaro ora che i vaccini devono essere fatti a tutti i costi .
    Affermare che i 2 morti sono deceduti non a causa del vaccino ma per patologie pregresse dovrebbe portare ad affermare che i morti da covid19 non sono morti per il covid ma per patologie pregresse. Se vale questa regola per il vaccino, dovrebbe valere anche per il covid !

    reply
    • Facta

      Buonasera Alberto, se la causa fosse sta il vaccino sì, in questo caso non era così e non risulta esserci un collegamento con la somministrazione del vaccino.

      reply
  • Luna

    Io non ho parole per l’ignoranza che dilaga. Questo mi fa molta più paura dei vaccini. Evviva i vaccini! Grazie e loro l’umanità si è salvata da molte malattie. Non volete vaccinarvi? Benissimo! Levatevi dai piedi e lasciate spazio a chi invece vuole farlo!

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp