I Cdc hanno modificato la definizione di vaccino, ma per maggiore chiarezza - Facta
TOP

I Cdc hanno modificato la definizione di vaccino, ma per maggiore chiarezza

Il 9 settembre 2021 la redazione di Facta ha ricevuto tramite WhatsApp la richiesta di verificare un articolo pubblicato dal sito L’Indipendente l’8 settembre 2021 e intitolato «Esclusivo: gli Usa hanno modificato la definizione di vaccino durante l’approvazione di Pfizer». Secondo l’articolo il sito ufficiale dei Centers for disease control (Cdc), l’agenzia di salute pubblica statunitense che l’articolo a noi segnalato definisce correttamente come «deputato, in base alla legge Usa, al controllo sulla sanità pubblica e a monitorare, insieme alla Food and Drugs Administration (Fda), la sicurezza dei vaccini», avrebbe cambiato la definizione di vaccino pubblicata sul proprio sito web dopo il 21 agosto 2021. L’articolo suggerisce che questo sarebbe avvenuto in funzione dell’approvazione definitiva del vaccino Pfizer contro la Covid-19 da parte della Fda, allo scopo di approvare un vaccino che però non corrispondeva alla definizione precedente, più stringente.

È vero che la definizione è stata cambiata, ma questo non ha nulla a che vedere con l’approvazione del vaccino Pfizer da parte dell’Fda.

La definizione, al momento della pubblicazione dell’articolo de L’Indipendente e al momento in cui scriviamo, recita «Vaccino: Un preparato che è usato per stimolare la risposta immunitaria del corpo contro delle malattie». La stessa pagina il 21 agosto 2021, preservata da Internet Archive, invece definiva il vaccino «Un prodotto che stimola il sistema immunitario di una persona per produrre l’immunità da una specifica malattia, proteggendo la persona da quella malattia». 

La redazione di Facta ha contattato i Cdc per comprendere le ragioni di questa modifica. Il portavoce dei Cdc, Scott Pauley, ci ha risposto che «la definizione precedente poteva essere interpretata nel senso che i vaccini siano efficaci al 100 per cento, cosa che non è mai stata vera per nessun vaccino. La definizione attuale è più trasparente. È anche importante notare che le modifiche alla definizione di “vaccino” non cambiano il fatto che i vaccini e l’atto della vaccinazione hanno prevenuto milioni di malattie e salvato un numero incalcolabile di vite».

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp