Pfizer non ha comunicato che il proprio vaccino non è sicuro «per la gravidanza e l’allattamento» - Facta
TOP

Pfizer non ha comunicato che il proprio vaccino non è sicuro «per la gravidanza e l’allattamento»

Il 9 maggio 2022 su Facebook è stato pubblicato lo screenshot di un testo in cui si legge che la casa farmaceutica Pfizer avrebbe dichiarato che «i loro vaccini COVID» non sarebbero «sicuri per la gravidanza e l’allattamento al seno dopo che il governo ha costretto migliaia di donne incinte ad averne uno». Nel post compare anche l’immagine di un documento redatto in lingua inglese in cui si legge che il vaccino Covid-19 mRna, come quello prodotto da Pfizer, non è raccomandato per le donne in gravidanza ed è sconsigliato per le donne che stanno allattando. 

Si tratta di una notizia falsa. È priva di riscontri infatti l’affermazione secondo cui Pfizer avrebbe dichiarato il proprio vaccino a mRna contro la Covid-19 non sicuro durante la gravidanza e l’allattamento. 

Passiamo all’immagine del documento in lingua inglese presente nel post. Non si tratta di un report della casa farmaceutica statunitense, ma di un documento datato 8 dicembre 2020 (qui a pagina 5 e 6), intitolato “Regulation 174 Information For UK Healthcare Professionals” e prodotto dall’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (Mhra) del Regno Unito, in cui vengono fornite ai professionisti del settore le linee guida per l’utilizzo del vaccino Pfizer. 

Come ha spiegato all’Associated Press Chofamba Sithole, portavoce dell’Mhra, il documento in questione datato 8 dicembre 2020 «era la nostra valutazione al momento dell’approvazione del vaccino». Nel Regno Unito, infatti, il vaccino anti-Covid prodotto da Pfizer era stato autorizzato per l’uso di emergenza pochi giorni prima, cioè il 2 dicembre 2020. «Da allora i nuovi dati emersi (dati del “mondo reale” sia non clinici che post-autorizzazione) supportano i consigli aggiornati sulla vaccinazione di coloro che sono in gravidanza e che allattano», ha chiarito ancora Sithole. 

Dal dicembre 2020 il documento “Regulation 174 Information For UK Healthcare Professionals” contenente le linee guida per il vaccino Pfizer è stato aggiornato più volte con l’arrivo di ulteriori dati sulla sicurezza della vaccinazione. Nell’ultima versione (disponibile qui) non si trova più scritto che il vaccino Pfizer è sconsigliato alle donne in gravidanza e per chi allatta. 

Sempre all’Associated Press, il portavoce dell’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari, ha dichiarato che più di 104 mila donne in gravidanza in Inghilterra e Scozia hanno ricevuto almeno una dose di vaccino e che «non sono state sollevate preoccupazioni sulla sicurezza dei vaccini». Sithole ha inoltre aggiunto che ad oggi «non ci sono prove che la vaccinazione Covid-19 durante l’allattamento causi danni ai bambini allattati o influisca sulla capacità di allattare».

La somministrazione del vaccino anti-Covid durante la gravidanza e l’allattamento è attualmente raccomandata anche dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), dai Cdc (Centri governativi statunitensi per la prevenzione e il controllo delle malattie e, per quanto riguarda l’Italia, dall’Iss (Istituto superiore di sanità) e dall’Aifa (Agenzia italiana del farmaco).

Clicca qui per iscriverti alla newsletter di Facta
Ogni sabato mattina riceverai il meglio del nostro lavoro 
 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp