Il Senato non ha (per ora) restituito il vitalizio a 700 parlamentari - Facta
TOP

Il Senato non ha (per ora) restituito il vitalizio a 700 parlamentari

Giovedì 9 aprile la redazione di Facta ha ricevuto via WhatsApp la richiesta di verificare la notizia secondo cui il Senato avrebbe deciso di restituire il vitalizio a 700 ex parlamentari.

La fonte segnalata è un articolo presente nel blog Infosannio, un collettore di notizie che in questo caso riprende un articolo dal Fatto Quotidiano del 30 gennaio, intitolato: «La Casta ha vinto: il Senato ridà il vitalizio a 700 politici».

Nell’articolo del Fatto Quotidiano si spiega che la Commissione contenziosa del Senato, incaricata di giudicare i ricorsi giunti dopo la decisione di ricalcolare con metodo contributivo i trattamenti pensionistici dei parlamentari, avrebbe già scritto la sentenza che cancellerebbe di fatto il taglio dei vitalizi.

Si tratta dunque di un’indiscrezione vecchia che ad oggi, 14 aprile 2020, non risulta corrispondere a verità.

L’articolo del Fatto Quotidiano si riferiva infatti alla camera di consiglio in programma per lo scorso 20 febbraio che è stata in seguito rinviata su richiesta del Movimento 5 Stelle. Al momento non è ben chiaro quali membri della commissione saranno chiamati a votare (il forzista Caliendo ha annunciato l’astensione, la presidente Alberti Casellati ha invitato tutti i senatori a fare lo stesso, lasciando la decisione ai membri laici) e la stessa indiscrezione del Fatto Quotidiano potrebbe a questo punto rivelarsi superata.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp