Forbes non ha scritto che gli aiuti finanziari all’Ucraina hanno arricchito i politici ucraini - Facta
TOP

Forbes non ha scritto che gli aiuti finanziari all’Ucraina hanno arricchito i politici ucraini

Il 1° gennaio 2023 è stato pubblicato un tweet in cui si legge che secondo Forbes «l’aumento degli “aiuti finanziari” a Kiev influisce direttamente sul crescente benessere finanziario dei politici ucraini».  

Il tweet è accompagnato da una tabella che sarebbe stata redatta dalla rivista economica statunitense dove si vede che da febbraio 2022 (l’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina) a dicembre 2022 è stato registrato un considerevole aumento della «fortuna» finanziaria di diversi esponenti politici. Tra questi, c’è il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, del ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov, del ministro degli Esteri Dmytro Kuleba, del sindaco di Kiev Vitali Klitschko e del consigliere del presidente ucraiano Mykhailo Podolyak

Si tratta di un’immagine modificata, che veicola una notizia falsa. 

È priva di riscontri l’affermazione secondo cui Forbes ha pubblicato la notizia diversi politici ucraini si sono arricchiti dall’inizio della guerra. Inoltre, anche la tabella riportata nel tweet non è mai stata prodotta dalla rivista statunitense. 

Tabella pubblicata nel tweet oggetto della nostra analisi

La grafica oggetto di analisi è in realtà un’immagine modificata. La versione originale, pubblicata su Facebook il 23 dicembre 2022 da Bbc news Ucraina, conteneva i nomi di diversi uomini d’affari miliardari ucraini (e non quelli dei politici) e mostrava come dall’inizio della guerra le loro ricchezze siano diminuite. Nel testo che accompagna la grafica, Bbc news Ucraina aveva precisato che i dati riportati provengono da Forbes

Contattato dai colleghi di Reuters, un portavoce della Bbc ha confermato che l’immagine della tabella contenuta nel tweet oggetto di analisi è stata modificata.

Aiuta facta.news a combattere la disinformazione, segnala i contenuti sospetti via WhatsApp al numero 342-1829 843 oppure clicca qui.  Insieme renderemo Internet un posto più sicuro!

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp