TOP

No, il canale americano Msnbc non ha trasmesso immagini tratte da un film di zombie per «dimostrare quanto l’America sta andando a fuoco per colpa di Trump»

Mercoledì 3 giugno la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione via WhatsApp che chiedeva di verificare la notizia, pubblicata tra l’1 e il 2 giugno 2020 da numerosi account Twitter in lingua italiana, secondo cui l’emittente americana Msnbc avrebbe mandato in onda spezzoni del film di zombie «World War Z» per «incitare la narrativa dell’America in fiamme» e dare la colpa alla cattiva gestione di Donald Trump.

La notizia è stata tradotta per la prima volta in lingua italiana dall’account ItalyQanons, la versione italiana di QAnon, il gruppo americano che dall’ottobre 2017 teorizza un complotto ordito dallo «stato profondo» ai danni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, raccogliendone le prove su Twitter e sull’imageboard 4chan.

«Le Fake News usano un’immagine presa dal film “World War Z” per incitare la narrativa America in fiamme» ha twittato ItalyQanons il 1 giugno, «Perché? Nemici del popolo». Nelle ore successive la notizia è stata ripresa da alcuni account collegati a QAnon (riconoscibili dalla lettera Q nell’account) ed è arrivata al grande pubblico con la condivisione di Maurizio Gustinicchi, autore del sito Scenari Economici, che il 2 giugno ha scritto su twitter: «MSNBC usa delle immagini prese dal film World War Z (La Guerra mondiale degli Zombie) per dimostrare quanto l’America sta andando a fuoco per colpa di Trump».

Si tratta di una notizia falsa, originata da un tweet satirico e giunta in Italia al termine di una campagna di misinformazione proveniente dagli Stati Uniti.

Come ha raccontato il sito web The Verge, infatti, il video del film World War Z montato con la grafica del canale Msnbc è iniziato a circolare grazie alla condivisione dell’account Twitter Bad Scooter (aperto nel 2013, ma che vanta appena 62 follower), in un tweet ora cancellato. Il riferimento a Bad Scooter è presente nella stessa immagine diffusa su internet, con la scritta «Bad Scooter Not Real» che compare sul logo della Msnbc.

Il particolare del video nel quale compare la scritta «Bad Scooter Not Real»

Lo stesso 1 giugno, poche ore dopo la condivisione (e l’inaspettata viralità), l’account ha pubblicato un tweet in cui specificava l’intento umoristico del video, ottenuto montando l’audio di una clip realmente mandata in onda dall’emittente, con le immagini del trailer di World War Z (dal minuto 1:41), un film del 2013 a tema zombie con protagonista Brad Pitt. Bad Scooter ha anche chiesto scusa per ogni eventuale fraintendimento. 

La notizia era nel frattempo però sfuggita al suo controllo e, nonostante il post pubblico di scuse, era già stata rilanciata dall’account principale di QAnon come ulteriore prova del complotto dei media ai danni di Donald Trump, ottenendo quasi 3mila retweet e una visibilità giunta fino in Italia.

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp