No, George Soros non è stato arrestato «per interferenza elettorale» nelle elezioni USA - Facta
TOP

No, George Soros non è stato arrestato «per interferenza elettorale» nelle elezioni USA

Il 23 novembre il blog LiberaMenteServo ha pubblicato un articolo dal titolo «George Soros arrestato per interferenza elettorale, in custodia federale». Nel testo si legge che l’imprenditore e filantropo Soros sarebbe in custodia federale a Philadelphia (Pennsylvania) con l’accusa di aver commesso «una serie di gravi crimini prima delle elezioni statunitensi». Come prova viene fornita l’immagine di un presunto atto di accusa, datato 15 ottobre 2020, nei confronti di George Soros aperto nel distretto occidentale della Pennsylvania.

Questa è una notizia falsa.

Come hanno verificato diversi siti fact-checking statunitensi (qui e qui) non esiste alcun riscontro ufficiale dell’incriminazione e dell’arresto di George Soros. Inoltre, l’atto di accusa mostrato all’interno dell’articolo è in realtà il risultato di una falsificazione di un vero atto d’accusa datato 15 ottobre 2020 contro sei cittadini russi ritenuti coinvolti in una serie di attacchi informatici di alto profilo, come si può verificare qui e qui.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (3)

  • massima Gentili

    NON e Vero ce la lettera del FBI

    reply
    • Facta

      Buongiorno Massima,
      dove l’ha vista?

      reply
  • Loredana Gotti

    Infatti avevo già scritto- chissà se è vero-, non avendo altri riscontri.

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp