Questa intervista a Massimo Citro della Riva contiene numerose informazioni false o fuorvianti - Facta
TOP

Questa intervista a Massimo Citro della Riva contiene numerose informazioni false o fuorvianti

L’11 agosto 2021 la redazione di Facta ha ricevuto via WhatsApp la richiesta di verificare un video, pubblicato su Facebook il 21 luglio 2021 e visualizzato oltre 880.000 volte, in cui una persona parla in uno studio televisivo a proposito dei vaccini contro la Covid-19. Chi parla fa diverse affermazioni che mettono in dubbio sicurezza ed efficacia dei vaccini: ad esempio, al minuto 00:43 del video, si dice che il vaccino avrebbe un «rischio molto alto» e, di contro, «beneficio zero».

Tali affermazioni sono in contrasto con il consenso della comunità scientifica e i dati a nostra disposizione. Vediamole con ordine.

La persona nel video è Massimo Citro della Riva, medico già noto per la sua vicinanza alle medicine alternative e per affermazioni scientificamente non dimostrate sulla Covid-19. L’intervista è andata in onda sulla emittente locale di Cremona TeleColor e il video completo è stato pubblicato online dalla stessa emittente il 21 maggio 2021. Lo spezzone a noi segnalato inizia dal minuto 1:21:00 circa del video integrale. 

Veniamo alle numerose affermazioni prive di fondamento scientifico fatte nel video. 

Al minuto 01:10 del video a noi segnalato il medico afferma «allora ti dicono che [il vaccino] ti darà un’infezione più lieve. Ma scusate, quando inizia questa infezione è sempre lieve […] E quindi se in quel momento la curo – e le cure ci sono – la cosa si risolve, non ho bisogno di vaccinare. Quindi beneficio zero, è un vaccino del tutto inutile». In realtà al momento ci sono pochissimi farmaci che hanno dimostrato una qualche efficacia nel mitigare la Covid-19 e nessuno di questi si è dimostrato risolutivo: ne abbiamo parlato in precedenza.

Al minuto 02:05 Citro della Riva afferma che, tra i rischi del vaccino, «il più potente è questo potenziamento dipendente dall’anticorpo». Si tratta di un raro effetto paradossale, osservato in altre malattie infettive, per cui la presenza di anticorpi contro il virus può portare alla stessa malattia in una forma più grave. Gli anticorpi in questo caso non debellano il virus, ma gli consentono di infettare i monociti (un tipo di cellula immunitaria) e di replicarsi. Come abbiamo discusso in passato, non esiste però alcuna prova che questo fenomeno si verifichi con i vaccini contro la Covid-19. 

Dal minuto 02:50 Citro della Riva argomenta che questo fenomeno sarebbe comune per i virus a Rna a singolo filamento, come altri coronavirus, ma anche i virus Ebola, Zika, Hiv, per cui per questi virus «è difficile, se non impossibile, fare un vaccino», e insistendo, al minuto 3:45, che «è impossibile avere un vaccino valido e sicuro sui virus a Rna», argomentando che infatti «non siamo riusciti in 40 anni ad avere un vaccino» contro Hiv. 

Si tratta di affermazioni false o fuorvianti. Per almeno uno dei virus citati da Citro della Riva, e cioè Ebola, esistono infatti due vaccini approvati dall’European medicines agency (Ema). Anche i virus influenzali o il virus di rosolia e morbillo sono virus con genoma a Rna a singolo filamento, e ci sono vaccini contro di essi. Per quanto riguarda l’Hiv, si tratta di un virus con una biologia molto particolare che rende assai difficile lo sviluppo di un vaccino efficace, come abbiamo approfondito su Facta, ma questo non dipende dal fenomeno del potenziamento dipendente dall’anticorpo. 

Al minuto 06:15 Citro della Riva afferma «se uno ha avuto la malattia conclamata non deve mai essere vaccinato». Anche questa affermazione non ha riscontro scientifico: la comunità medica anzi concorda che almeno una dose di vaccino è necessaria anche per chi ha già avuto la Covid-19.

Al minuto 06:35 il medico afferma «chi è vaccinato è infettivo», e alla domanda della conduttrice su cosa fare nel caso di incontro con una persona vaccinata, egli risponde «Alla larga». È vero che i vaccinati possono comunque trasmettere il virus, ma, come abbiamo approfondito su Facta, a un tasso molto inferiore rispetto ai non vaccinati.

Al minuto 08:10 Citro della Riva allerta gli ascoltatori che con i vaccini «stanno iniettando la spike. Produce tromboembolie, è cardiotossica». La tossicità della proteina Spike però si presenta a livelli molto più elevati rispetto a quelli sviluppati dal vaccino. 

Al minuto 09:47 il medico afferma che avrebbe sentito dire che «il signor Gates ha dichiarato che ci può essere una mortalità dello 0,1 per cento» dovuta al vaccino, una notizia di cui egli stesso dice che non ha ancora trovato riscontro nella letteratura scientifica. Non abbiamo trovato un riscontro preciso, ma è plausibile che si riferisca a questa falsa notizia secondo cui Bill Gates avrebbe affermato che ci può essere un effetto collaterale grave su 10.000 dovuto al vaccino (che però corrisponderebbe allo 0,01 per cento, non allo 0,1). 

Al minuto 10:30 l’intervistato cita gli editoriali di Peter Doshi, redattore della rivista medica British Medical Journal, sull’efficacia del vaccino contro la Covid-19: ne avevamo discusso in passato. Quegli editoriali non dimostrano una scarsa efficacia del vaccino.

Al minuto 11:15 viene citato uno studio secondo cui l’Rna del virus Sars-CoV-2 potrebbe integrarsi nel genoma umano. Citro della Riva argomenta che questo mostrerebbe come ci sia il rischio che anche l’mRna dei vaccini possa fare la stessa cosa, alterando il funzionamento dei geni ed esponendoci a malattie. In realtà secondo vari gruppi di ricerca i dati di quello studio sono in realtà fittizi e dovuti a problemi intrinseci a quel tipo di esperimento. In generale la probabilità che l’mRna dei vaccini si integri nel genoma delle cellule è estremamente bassa.

Infine, al minuto 11:45, la presentatrice del programma interviene affermando che «sul consenso informato c’è scritto terapia genica». Questo in realtà non risulta né per il vaccino Pfizer né per il vaccino Moderna, come è possibile vedere sul sito del Ministero della Salute qui e qui.

In conclusione, la grande maggioranza delle affermazioni fatte dal dottor Citro della Riva nello spezzone di intervista a noi segnalato sono false o non provate e, in generale, in aperto contrasto con il consenso e i dati raccolti dalla comunità scientifica.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (100)

  • Esposito Liliana

    Vorrei essere libere di condividere ciò che ritengo interessante

    reply
      • Francesca

        RedaZione di FACTA: Potete gentilmente condividere le vostre qualifiche?

        reply
          • Giuseppe

            Fonte aifa ci sono più 2 morti al giorno causa vaccino solo in Italia… Il che non equivale al 0,01% se volete il link lo giro ma basta mettere 2 morti al giorno su Google che troverete gli articoli… 2 al giorno aifa! Non è fake! Facta chi vi paga draghistan? Siate parziali se volete essere credibili non fate come lo stato e company…

      • Mario Tacchin

        Il falso avviene quando voi togliete la prerogativa alla verità e su commenti o opinioni mettete la censura. Pero non censurate le menzogne governative. Preferiamo queste menzogne a metà perché fanno speranza in una situazione di estremo disagio sociale. Non facciamo caso a certe incongruenze minime in un discorso su un libro o dei documenti certi , alcuni dubbiosi altri. Quando si giudica bisogna farlo con lo stesso metro e voi certamente ne usate due

        reply
    • Giorgio Angioi

      👌

      reply
  • Samuel Marangoni

    ..di chi dobbiamo fidarci?! Qualcuno mi risponda.

    reply
      • Cassia

        Dunque state affermando che la comunità scientifica è la nuova Bibbia e non può avere contraddittorio.

        reply
          • Tuccillo

            Appunto…. E Citro lo ha fatto!

      • Lucio

        Miei cari, questi studi “riconosciuti” non vengono dalla scienza, ma dalle aziende farmaceutiche!
        Sapete bene che avviene una selezione discriminatoria dei suddetti, che sono a volte contraddittori ma non per politica, ma per la natura stessa della ricerca scientifica.

        reply
  • Rosalombardia Magri

    Dovete prenderla con chi ha messo
    X prima l’articolo con con chi lo ha condiviso che sperava fosse una cosa veritiera trasmessa da una tv locale grazie

    reply
      • Cristina David

        Se niente è vero come mai non è stata censita questa intervista dal inizio, prima che andasse in televisione?

        reply
  • Donato

    Buongiorno,ok,voi verificate cosa viene messo in rete,vero o falso che sia,ma sorge anche un dubbio,siete,con tutto il vostro operato veramente imparziali? Si legge di tutto e si sente di tutto,pertanto,se la notizia è falsa,perchè è stata messa in onda e ha girato in rete? Magari era da bloccare subito e fare querela! Comunque buon lavoro,ci vorrebbe più verità disinteressata e vera informazione chiara.

    reply
  • Ionela Simona Rami

    Ma scusate ,come mai dite che :”È vero che i vaccinati possono comunque trasmettere il virus, ma, come abbiamo approfondito su Facta, a un tasso molto inferiore rispetto ai non vaccinati.” Quando lo stesso dott Fauci ha detto che soprattutto con la variante Delta la carica virale di un vaccinato è uguale identica a quella di un non vaccinato . . . Ora nn mi direte che anche Fauci è noto come uno che spara cavolate ? Perché sé così mettetevi d’accordo a decidere quando un dott debba essere preso sul serio è quando no . Per di più dite che nn ci sono riscontri in quello che lui dice su eventuali effetti collaterali del vaccino ….ma per forza che nn ci sono ,i test si fanno ORA o vi dimenticate ché ancora in fase sperimentale? Poi dovrete smettere di censurare tutto sul covid ,nn mi pare che fatte così tanto anche x quanto riguarda la DISINFORMAZIONE su altri argomenti .

    reply
      • Hugo

        Portate la dimostrazione scientifica del fatto che i vaccinati trasmettano meno il virus dei vaccinati o tacete per sempre.

        reply
      • Lara

        E certo, avete debunkato pure Fauci. Exactly the same…..

        reply
  • Calabro

    L’articolo è tutto autentico, facta dichiara che vi sono informazioni false e non cita su quale base faccia tali affermazioni, e non cita evidenze scientifiche, facta non siete affidabili.

    reply
    • Marta

      Concordo

      reply
  • Marcello

    Ma voi da chi siete finanziati per fare fact-checking? Grazie

    reply
  • Sandra

    Poi però Draghi dice vaccinatevi o morirete, ma questo video non viene contestato!

    reply
      • Lara

        La conferenza stampa di Mario Draghi. L’ha sentita il mondo intero. Ma quella non la smentite vero? Non vaccinarsi significa morire o fare morire……

        reply
  • Nicolas Giusti

    Io reputo il vostro comportamento inaccettabile. Io ricevo, da 1 anno e mezzo insulti su facebook, da varie persone. Li non intervenite? Si può insultare la gente su facebook? Io, se permettete, leggo e guardo tutto ciò che reputo buono leggere o guardare poi faccio le dovute considerazioni. La mia mamma me lo consente ancora alla mia tenera età di 61 anni. E voglio ricordarvi che sono Professore universitario da 40 anni.

    reply
  • Nicolas Giusti

    Altra cosa inaccettabile: quale studioso, vi ricordo che la scienza vive di contraddittorio e non viaggia a senso unico, altrimenti si chiama religione. L’aspirina fa bene a 6 persone ma a 4 potrebbe fare male (tipo io che mi ha causato una grave melena). Popper insegna a discutere sulle cose, a confutarle proprio per avallarle. Quindi, invece di scrivere che il video dice delle cose false, per essere credibili, dovreste scrivere le vostre teorie, con tanto di supporto documentale, e fermarvi la, senza dire che quelle notizie sono false. Questo giochino lasciatelo ai debunker e non agli uomini di scienza e agli studiosi come me. Buona giornata

    reply
  • Biagia Guicciardiniardini

    Buongiorno mi sapete dire come mai persone che si sono vaccinate sono risultate positive poco dopo il vaccino ,contagiando anche altri ,visto che siamo ignoranti?

    reply
  • Marco

    Cosa ne pensate invece dell’ articolo fatto da Laurent Mucchielli (direttore del CNRS, il più importante istituto di ricerca francese), il quale ha detto che questi vaccini andrebbero sospesi perché dati alla mano stanno causando più morti di quanti ne abbiano fatti i vaccini influenzali in 30 anni..

    reply
      • Marco

        È la terza volta che lo scrivo perché “stranamente” il messaggio viene cancellato.. cercate su internet era stato pubblicato su mediapart

        reply
    • carli

      Laurent Mucchielli è “direttore di ricerca” al CNRS, non direttore del CNRS. È dunque un ricercatore di buon livello, ma è specializzato in sociologia della devianza: le epidemie e i vaccini non rientrano il suo campo di competenze. Infatti, è stato severamente ripreso dal CNRS stesso: gli è stato ricordato che in quanto cittadino può esprimersi su ciò che vuole, ma che usare la sua carica di ricercatore al CNRS per esprimersi su argomenti su cui, di fatto, non fa ricerca e non ha alcuna competenza provata, è deontologicamente scorretto. Poi ha preso le distanze da quanto dichiarato da Mucchielli, sottolineando come questi abbia trattato i dati in maniera mendace e pretestuosa.
      https://www.lemonde.fr/idees/article/2021/08/19/vaccination-contre-le-covid-19-la-sociologie-ne-consiste-pas-a-manipuler-des-donnees-pour-etayer-une-position-ideologique_6091783_3232.html

      reply
      • Marco

        Grazie Carli, non avevo notato questa particolarità relativa alla sua carica.
        A volte le confezionano davvero bene le fake news…
        Comunque io ero partito molto scettico sulla questione vaccini, ma informandomi sto trovando sempre più riscontri che chi è contro non ha competenze e le spara grosse.
        Il problema più comune secondo me è che molti pensano, che dopo aver visto un video su youtube o un messaggio (di sconosciuti) sui social ne sappiano più di medici che hanno dedicato una vita allo studio.
        E spesso ci si autoconvince a credere ciò che ci fa più comodo

        reply
  • Teo

    Vi ringrazio per il vostro lavoro serio e preciso. È la disinformazione la vera pandemia dei nostri giorni.

    reply
  • ISABELLA PAPEO

    io mi sono fidata di facebook che tra l,altro pago.mi ho pubblicato quello che fb mi ha proposto.io sono stata penalizzata ed fb continua a mandare liberamente sciocchezze salvo poi bloccare le persone che le leggono e le condividono.adesso per giustizia il mio account dovrebbe esserevliberato da restrizioni.assurdo.non spendero’ piu’ uncentesimo su FB.

    reply
  • Corrado

    In base a quali dati scientifici dite che in questa intervista c’è del falso?

    reply
  • Ulisse

    Segnalo che molte persone dopo il vaccino hanno avuto problemi di salute, non gravi, ma un malessere e dolori alle articolazioni e in molti casi anche con febbre alta.
    Ritengo questi farmaci non adatti a tutte le persone, forse sarebbe meglio, prima di fare una vaccinazione a tutti e a tutte le etá effettuare delle analisi su tutti i soggetti e solamente dopo decidere il vaccino e tenere la storia di quanto fatto. solamente in questo modo, anche a livello statistico, è possibile debellare e ridurre i contagi.

    reply
      • Roberto

        Potete chiarire perché questa sostanza viene definita…vaccino? In qualsiasi testo il vaccino è un’ altra cosa quindi è FALSO CHIAMARLO VACCINO.

        reply
          • Roberto

            Enciclopedia Treccani vaccino Preparazione rivolta a indurre la produzione di anticorpi protettivi da parte dell’organismo, conferendo una resistenza specifica nei confronti di una determinata malattia infettiva (virale, batterica, protozoaria). In origine, il termine designava il vaiolo dei bovini (o vaiolo vaccino) e il pus ricavato dalle pustole del vaiolo bovino (pus vaccinico), impiegato per praticare l’immunizzazione attiva contro il vaiolo umano.

          • Roberto

            Differisce secondo me perché non ti immunizza, addirittura chi ha passato naturalmente il covid viene vaccinato, ma se uno ha già gli anticorpi al virus perché si vaccina? Secondo voi con l’ immenso giro di denaro a favore delle farmaceutiche si può sapere la verità?

          • Roberto

            Ritengo che differisce perché non immunizza…..e non è supportato da evidenze scientifiche visto il tempo limitato che sta in circolazione, addirittura si può scegliere quale fare in base alle proprie preferenze senza ausilio di analisi, se rispondete e non mi cancellate sarebbe più onesto.

  • Roberto

    Ultima cosa, per me che soffro di una malattia autoimmune quali evidenze scientifiche ci sono per essere sicuro che lo posso fare? Addirittura mi hanno invitato a scegliere io quale di queste sostanze utilizzare e senza nessun esame, poi per la mia malattia faccio esami ogni quattro mesi seguendo quale logica io posso scegliere il prodotto? Sembra che siano tutti uguali quindi non si poteva farne uno unico? A che serve averne a disposizione diversi se poi mi si dà la possibilità di decidere quale usare?

    reply
  • Roberto

    Visto che sapete individuare le notizie false da quelle vere, mi dite cos’è un vaccino? Quello del covid è un vaccino?

    reply
  • Barbara

    Buonasera, mi potreste gentilmente spiegare quali sono le credenziali di un dossierduepuntouno ? o open.online? o di questo sig. Juan Pili, o del sito marionegri.it o del consorzio Cochrane, il prof. Penny Ward (mai sentito, chi è??), cioè io dovrei credere a ciò che dichiarano queste fonti e non a ciò che dice il dr. Citro? Potreste fare riferimento a vere fonti della comunità scientifica? Perché diversamente non capisco su quali basi decidete che ho postato informazioni false.

    reply
  • Marco

    Solo per correttezza linguistica e comunicativa, credo che non sia corretto utilizzare il termine vaccino in quanto non rende “immuni”. Come descritto oltre che nei dizionari anche dalla stessa AIFA alla voce vaccini.
    Al limite potrebbe essere chiamata “terapia di cura preventiva”.

    reply
    • Lara

      Purtroppo il WHO ha provveduto qualche settimana fa a modificare la voce riguardante i vaccini rimuovendo provvidenzialmente la parola “immunogenicity”. Quindi si, ora anche questi farmaci possono essere dichiarati come vaccini (acquisendo tutta la normativa che li riguarda).

      reply
  • Oskar

    Mi elencate quello che é stato detto dal professore sostenendo che é “falso” senza spiegare il perché, secondo voi di facta é da ritenersi tale. Sono a conoscenza della qualifica e del campo in cui esercita il dottore ma non quella dei vostri fact checker..

    reply
  • Paolo Quattrini

    scusate signori di “FACTA”, potreste cortesemente riportare le documentazioni scientifiche, le pubblicazioni mediche, sulle quali vi appoggiate per le vostre sballate e risibili “CONFUTAZIONI”? Sarebbe molto interessante.

    reply
  • Fabio

    Adesso posto Draghi che mente spudoratamente in conferenza stampa dicendo che con il green pass saremo sicuri di essere in un ambiente COVID free, dicendo che non vaccinarsi si significa morire e dove dice che chi non si vaccina contagia lui o lei è lui o lei muoiono…
    Voglio vedere se bloccate anche questa, visto che TUTTI, hanno ammesso che fosse una balla.
    Comunque sono sicuro che non fareste niente, sapete perché? Perché non siete indipendenti, siete servi….
    Se l’Italia è 77^ per libertà d’informazione la colpa è anche vostra.

    reply
  • La

    Ma le vostre informazioni scientifiche , da che fonti arrivano?

    reply
  • Fabio Cleto Borioni

    Non ritengo la vostra opinione basata su informazioni scientifiche documentate, pertanto passibile di denuncia, quindi vi invito a modificare i vostri commenti

    reply
      • ALESSANDRO CAGNOTTO

        Facta sei un robot?

        reply
  • Andri

    Grazie FACTA, mi sembra che il vostro lavoro sia molto serio e davvero encomiabile.

    reply
  • Marco

    Salve, ho ricevuto questa notifica da FB e vorrei che verificaste questa notizia:
    Fact-checker indipendenti hanno controllato un video simile e dichiarato che era falso.

    Grazie e saluti
    Marco

    reply
      • MARCO

        salve, chi sono i fact-checker indicati ?

        reply
      • MARCO

        Buon giorno , come già richiesto vorrei sapere chi sono i fact checker citati nella notifica ricevuta.

        grazie e saluti
        Marco

        reply
  • Belegu

    per FDA almeno il siero della Moderna è una terapia genica, essendo il siero Pfizer pure un mRNA per definizone sara pure quello
    Currently, mRNA is considered a gene therapy product by the FDA.

    https://www.sec.gov/Archives/edgar/data/1682852/000168285220000017/mrna-20200630.htm

    reply

Lascia un commento

× WhatsApp