La storia della «campionessa di arti marziali» che si difende dall’aggressione di tre ragazzi è del 2017 - Facta
TOP

La storia della «campionessa di arti marziali» che si difende dall’aggressione di tre ragazzi è del 2017

Il 12 settembre 2022 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione che chiedeva di verificare un post pubblicato su Facebook il 27 agosto 2022 in cui si legge: «16 enne Campionessa di Arti Marziali massacra tre ragazzi Marocchini che volevano aggredirla a Bergamo!».

Come già precisato in passato dai colleghi di Pagella Politica (qui e qui), si tratta di una notizia vecchia e che riporta informazioni imprecise. Vediamo perché.

La notizia da cui viene ripreso il post oggetto della nostra analisi risale al 3 febbraio 2017. In quell’occasione diverse testate locali avevano riportato il fatto (qui, qui, qui e qui) accaduto a Trescore Balneario, comune in provincia di Bergamo. 

Secondo quanto raccontato, tre cittadini marocchini di circa 20 anni hanno tentato di rubare il cellulare a una studentessa di 16 anni la quale, però, era cintura nera di aiki ju-jitsu, un’arte marziale finalizzata alla difesa personale, che con una mossa ha immobilizzato il braccio di uno dei rapinatori, evitando di essere derubata. Una volta liberato dalla presa il rapinatore è poi scappato insieme ai complici e la ragazza ha presentato denuncia.

Contrariamente a quanto riportato nel post che stiamo analizzando, quindi, la sedicenne non ha quindi massacrato «tre ragazzi marocchini che volevano aggredirla», bensì si è difesa immobilizzandone uno.

Clicca qui per iscriverti alla newsletter gratuita di Facta
Ogni sabato mattina riceverai il meglio del nostro lavoro 
 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

× WhatsApp