Non esistono prove che TgCom24 abbia mandato in onda per errore una scena del film “Deep Impact” - Facta
TOP

Non esistono prove che TgCom24 abbia mandato in onda per errore una scena del film “Deep Impact”

Aggiornamento 22 marzo 2022: Contattato dai colleghi di Afp, Stefano Longhini, responsabile affari legali di Rti (Radiotelevisione Italiana) spa, il ramo radiotelevisivo del gruppo italiano Mfe (ex Mediaset) di cui fa parte il canale TGCOM24, ha smentito la notizia infondata, affermando: «Non c’è dubbio che il nostro logo sia stato applicato da altri a nostro danno e l’immagine è chiaramente falsa».

Il 2 marzo 2022 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione che chiedeva di verificare le informazioni contenute in un post pubblicato il giorno precedente su Facebook. Il post oggetto della segnalazione mostra lo screenshot di un presunto filmato mandato in onda dal canale televisivo all-news TgCom24 per illustrare la «fuga da Kiev» dei cittadini ucraini, dopo l’aggressione militare lanciata dalla Russia nella notte tra il 23 e il 24 febbraio 2022.

Lo stesso post propone il confronto con un altro fermo immagine, che arriva dal film americano del 1998 Deep Impact, concludendo che si tratti della stessa scena. Il post è accompagnato da un testo, scritto dal suo autore, in cui si legge: «Mi raccomando, affidati ai professionisti dell’informazione! TGCOM24. Ma non erano Tutte le altre notizie i FAKE??».

Si tratta di una notizia non supportata da alcuna prova. 

Innanzitutto, le immagini contenute nel post arrivano realmente dal film Deep Impact, come si può verificare qui. Non ci sono prove, tuttavia, che siano state mandate in onda da TgCom24

Lo screenshot attribuito al canale all-news è infatti frutto di una modifica, dal momento che il logo posto in alto a destra e l’immagine coordinata del canale non corrispondono a quelle realmente utilizzate dall’emittente. 

Screenshot tratto da TgCom24

In particolare, come si può notare dal confronto con uno screenshot realmente proveniente dalla diretta di TgCom24, il logo differisce leggermente nella forma, nei colori e nel posizionamento longitudinale. Il logo originale contiene inoltre un riferimento in bianco a Mediaset. In generale, la diretta di TgCom24 riporta invece una doppia banda di colore rosso e blu, situata nella parte inferiore dello schermo e invece completamente assente dall’immagine oggetto della nostra verifica.

A sinistra il presunto screenshot di TgCom24, a destra uno screenshot reale di TgCom24

La redazione di Facta ha contattato TgCom24 per ulteriori chiarimenti e qualsiasi aggiornamento sarà pubblicato in testa a questo articolo.

Ti è piaciuto l'articolo?

Comments (20)

  • Gianluca

    Io personalmente ho visto quel tg!!ricordo che mia mamma si è messa ansia e ha dovuto prendere del lexotan !!

    reply
    • Lucio

      Ciao Gianluca, ricordi il giorno e se era edizione giorno o serale, altri come te hanno detto che l’immagine è stata passata dal tgcom24 ma i fatcheker dicono il contrario.

      reply
      • Facta

        Buongiorno, la notizia è catalogata come senza prove. Ha modo di dimostrare quanto scrive? Se si, le chiediamo di inviarci un’immagine o un’altra tipologia di contenuto che possa essere nuovamente verificata.

        reply
  • Danilo

    Il servizio è stato realmente mandato in onda e poi rettificato e quindi cancellato, come altre fake news d’altronde. Svegliatevi, cazzari!

    reply
    • Facta

      Buongiorno Danilo, hai modo di dimostrarlo?

      reply
  • Danilo

    È buon servizio giornalistico mandato in onda e non un post, sveglia!

    reply
    • Facta

      Buongiorno Danilo, quando sarebbe stato mandato in onda? Ha modo di indicarci il servizio a cui si riferisce?

      reply
  • Enzo

    non è possibile vedere le puntate del TG della notte in questione.

    sarebbe interessante poterle visionare, no?

    reply
    • Facta

      Buongiorno Enzo, a noi non risulta. Se ha modo di trovare la puntata a cui si riferisce ce la può tranquillamente inviare

      reply
  • Flavia Badari

    Sbloccatemiiiiiiiiiiiiiiiii

    reply
    • Facta

      Ci dispiace, ma per tutto ciò che NON riguarda la verifica dei contenuti presenti sulla piattaforma non possiamo direttamente aiutarti perché non rientra nei nostri compiti.

      Ti lasciamo qui sotto alcuni link che potrebbero tornarti utili per risolvere il tuo problema, in alternativa l’invito è di contattare l’assistenza.

      Per scoprire come riabilitare un account pubblicitario disabilitato,
      👉 clicca qui

      Per scoprire perché non riesci a pubblicare un commento in una pagina,
      👉 clicca qui

      Per scoprire perché non riesci a sponsorizzare i tuoi contenuti,
      👉 clicca qui

      Per segnalare contenuti fraudolenti o truffe,
      👉 clicca qui

      Per riattivare un account precedentemente disabilitato,
      👉 clicca qui

      Speriamo di esserti stati utili!
      La redazione di Facta

      reply
  • Maurizio Rossi

    A me sembra una grande cavolata,quel post io l’ho postato da un’altro utente sempre su Facebook ed erano giorni che c’era, uno come fa a sapere che è falso?spigatemelo voi! Semmai sta a voi non pubblicarlo oppure bannate chi vi pare? Questa è dittatura!

    reply
    • Facta

      Buongiorno, può succedere a tutti di sbagliare non ti preoccupare!
      Se hai un dubbio puoi mandarci la notizia che vuoi venga verificata via whatsApp al numero 3421829843

      reply
  • Matthew Pasini

    Grazie per l’informazione. Avevo condiviso anche io il post in oggetto ed ho ricevuto il rimprovero da FB il 14 marzo alle ore 15:00 circa. In ogni caso va detto che i giornali e i telegiornali usano spesso immagini di repertorio o foto non contestuali quando riportano una notizia o un servizio giornalistico. E’ una prassi comune (almeno in Italia). Io dunque ho pensato che il post poteva essere verosimile. Non avevo strumenti per verificarlo ma comunque lo potevo considerare verosimile. Per me la notizia non era tanto della questione dei profughi ma dell’uso di immagini non contestuali. Cioè avevo pensato guarda qua per far veloci prendono le prime foto che trovano. In ogni caso io osservo le informazioni che provengono da più parti e da più fronti per cui sono sempre critico nella loro lettura. Adesso aggiungerò la segnalazione, anche se comunque ha già provveduto Facebook a marchiare il post.
    E’ anche ovvio che in questo periodo di incertezza non si riesce ad avere una visione chiara delle cose, e la guerra è evidente che è fatta anche a livello internet tramite i social. Son d’accordo che segnaliate i fake, ma non son d’accordo che blocchiate le persone anche perché se segnalate i fake (o quello che considerate fake) è già una pubblicità negativa per chi li ha messi o condivisi! Invece un blocco dell’account o una chiusura di un account mi sembra un atto di guerra. Se chiudete gli account di chi è filo Russo o filo Putin fate un grosso errore perché è come se andate dalla parte del torto. Io non sono schierato da nessuna delle due parti e cerco di capire la situazione con fonti da tutte le parti. Per il resto condivido il fatto che quando si mettono delle notizie è meglio mettere il maggior numero di riferimenti possibile per poter anche verificare. Grazie per il lavoro.

    reply
  • Giovanni Di Giulio

    Ho solo condiviso essendo già stato pubblicato su facebook. Che ne può sapere un utente se il post è vero o falso?

    reply
    • Facta

      Se hai un dubbio puoi mandarci la notizia che vuoi venga verificata via whatsApp al numero 3421829843

      reply
  • Adelina Ciotti

    Lo stanno facendo tutti i tg. Come vi permettete di cancellare la verità? Vergognatevi

    reply
    • Facta

      Buongiorno Adelina, a che cosa si riferisce? Quali telegiornali?

      reply
  • Paola

    Buonasera ,
    Grazie per avermi avvisato sul fatto che non ci sono state prove secondo facta, però ho visto anche altri utenti che hanno dichiarato di aver visto quel telegiornale! Di solito non ci si aspetta che un tg responsabile , metta in onda dei video allarmanti non attinenti alla realtà del contesto , quindi una persona può anche non avere dubbi e crederci !!! State più attenti voi sui video mandati in onda dai tg , visto che siete più esperti ed anche alle storie di facebook, vedo postate delle foto osé di membri maschili , donne svestite in atteggiamenti volgari , malattie raccapriccianti della pelle , controllate bene per favore , sono molto più importanti di quanto vi ha contrariato poc’anzi !!!

    reply
    • Facta

      Buongiorno Paola, ha modo di dimostrarlo? In caso potrebbe inviarci un’immagine o un contenuto a riguardo?
      Ci occupiamo di verificare le notizie, i contenuto pornografici possono essere segnalati direttamente alla piattaforma (facebook) che provvederà eventualmente a rimuoverle.

      reply

Lascia un commento

× WhatsApp