La solita bufala sulle navi della «Marina australiana» che avrebbero bloccato una imbarcazione di migranti - Facta
TOP

La solita bufala sulle navi della «Marina australiana» che avrebbero bloccato una imbarcazione di migranti

Venerdì 20 agosto 2020 la redazione di Facta ha ricevuto una segnalazione su Facebook che chiedeva di verificare le informazioni contenute in un post pubblicato il giorno stesso sul social network. Il post oggetto della nostra verifica contiene una foto che mostra due imbarcazioni che convergono per bloccarne una terza, e un testo che recita: «Non è l’Italia. Marina Australiana: dopo aver intimato l’ALT e non essere stati ascoltati, i due pattugliatori bloccano la nave ONG. Rientrati nel porto più vicino, i clandestini imbarcati in una seconda nave e rispediti al mittente. La nave ONG è stata sequestrata per la demolizione e l’equipaggio arrestato».

Si tratta di un contenuto utilizzato fuori dal suo contesto originale per veicolare una notizia falsa.

La redazione di Facta si era già occupata in passato della vicenda, stabilendo che l’immagine oggetto di verifica è stata in realtà scattata il 15 agosto 2012 da Masataka Morita per Associated Press, che detiene i diritti della fotografia. Come si legge nella didascalia presente sul sito di Associated Press, l’immagine ritrae «una nave circondata da due motovedette della Guardia Costiera giapponese dopo che alcuni attivisti sono sbarcati sull’isola Uotsuri», parte dell’arcipelago delle Senkaku, attualmente conteso tra Giappone, Cina e Taiwan. I migranti e l’Australia, dunque, non c’entrano. 

Ti è piaciuto l'articolo?

Lascia un commento

×

Ciao!

Segnalaci il link di una notizia che non ti convince, la chat è attiva 24/7

× WhatsApp