TOP
Image Alt

Correzioni, rettifiche, aggiornamenti. Quando i fact-checker sbagliano

Politica delle correzioni:

Invitiamo i lettori che intendono segnalare errori, imprecisioni o inesattezze in un nostro fact-checking a segnalarlo nei commenti sotto al pezzo, tramite un messaggio diretto sulla nostra pagina Facebook o con una mail all’indirizzo segnalazioni@facta.news

Le proposte di correzione devono essere circostanziate e fornite dell’indicazione a fonti liberamente accessibili.

Non saranno prese in considerazione le proposte limitate alla modifica della categoria scelta, senza l’aggiunta di elementi nuovi di cui tener conto per l’analisi.

Allo stesso modo, invitiamo i lettori a considerare l’analisi completa ed esatta alla data della sua pubblicazione, senza tener conto cioè di eventuali dati o elementi non disponibili pubblicamente al momento della messa online.

Ci impegniamo a valutare tutte le segnalazioni nel più breve tempo possibile (solitamente 24-48 ore). Nel processo di revisione saranno coinvolti l’autore dell’analisi e chi ha effettuato la seconda verifica (peer-review).

Se riterremo necessaria una correzione sostanziale, cioè non limitata a refusi, sviste o errori di minima entità, il testo verrà modificato e l’aggiornamento (con la data) verrà indicato con chiarezza in testa al pezzo.

La stessa politica viene applicata anche nei casi in cui la correzione non proviene dalla segnalazione di un lettore ma da un membro dello staff di Facta, inclusi gli stessi autori delle analisi.

Verrà dato conto della correzione sugli account social di Facta (FacebookTwitter, Instagram).

A partire dal 23 Giugno 2020, per ragioni di trasparenza e di correttezza nei confronti dei lettori, raccogliamo in questa pagina – chiaramente visibile in homepage – tutte le volte in cui è stato necessario correggere, rettificare o aggiornare una nostra analisi.

× WhatsApp